Cristiano Ronaldo lascia il Real Madrid a fine stagione?

Solo voci e indiscrezioni, ma il futuro di Cristiano Ronaldo al Real Madrid è ormai diventato oggetto di discussione.

0
Cristiano Ronaldo con la maglia del Manchester United (xii.dromgho.top)
Cristiano Ronaldo tornerà all'Old Trafford?(xii.dromgho.top)

Cristiano Ronaldo lascerà il Real Madrid a fine stagione? E’ una pista che sta diventando sempre più plausibile, quindi occhio al prossimo mercato estivo. Sebbene nulla di realmente concreto sia trapelato né dal Real Madrid né dal calciatore stesso, i dubbi sul futuro del lusitano aumentano di giorno in giorno, lasciando fantasticare i tifosi dei principali club europei che, in caso di trasferimento, non rimarrebbero certamente delusi dall’operazione di mercato.

Il principale indizio che lascia supporre la possibile partenza di Cristiano Ronaldo è rappresentato dalle parole di uno dei più autorevoli esperti di calcio spagnolo, Guillem Balagué. Stando infatti alle parole del giornalista di Sky Sports, così come riportate indirettamente da sport.es, il Real Madrid e Cristiano Ronaldo starebbero negoziando le condizioni per un suo trasferimento nel futuro prossimo: il club madrileno, a quanto pare, non lascerà partire l’asso portoghese per una cifra inferiore a 60 milioni di euro. Evidentemente, il prezzo di mercato stabilito dal Real lascia supporre che Ronaldo debba dare ancora molto negli anni a venire, ma dopo aver assistito alle “follie” delle ultime sessioni di calciomercato niente lascia presagire che non ci saranno offerte da più parti.

Inoltre, il Real Madrid non solo dovrà piazzare CR7 sul mercato, ma dovrà anche trovare un modo per venire incontro alle sue esigenze “salariali”. Sembrerebbe infatti che l’attaccante non prenderà in considerazione uno stipendio al di sotto dei 20 milioni di euro a stagione. Attualmente con i galacticos Ronaldo guadagna la bellezza di 27 milioni all’anno e, sebbene appaia ben disposto a quello che sembra un non indifferente taglio alle sue finanze, un simile ingaggio non può essere sostenuto economicamente da molte squadre europee. Da alcune, però, sì. Parliamo del Manchester United e del Psg, due colossi del calcio che sembrano disposti ad accettare le richieste che provengono da Madrid. Tuttavia, è ben noto il legame che intercorre tra il portoghese e il club di Manchester, che lo ha di fatto consacrato sul palcoscenico europeo prima che si trasferisse al Real nel 2009.