Dakota Johnson: conosciamo davvero tutto della nota protagonista di 50 Sfumature?

0
L'attrice Dakota Johnson al Festival Internazionale del Cinema di Toronto (2015). (Immagine di flickr.com)

Tutti noi l’abbiamo conosciuta nei panni di Anastasia Steele, nei primi due film ispirati alla trilogia di 50 Sfumature. Ma il nome dell’attrice in questione è Dakota Johnson. Scopriamo qualche curiosità che la riguarda!

Dakota, nata nel 1989 in Texas, è figlia d’arte da parte di entrambi i genitori. Suo padre, infatti, è il famoso Don Johnson: attore, produttore e regista statunitense. La madre, invece, è la bellissima Melanie Griffith: nota attrice che, proprio nel 1989, ricevette la candidatura all’Oscar. Ma i “nobili” natali in campo cinematografico della Johnson non si limitano solo ai suoi genitori. Dakota, infatti, è anche nipote della famosissima Tippi Hedren, attrice scoperta da Alfred Hitchcock, emblema del cinema americano degli anni Settanta e Ottanta.

Circondata da queste grandi personalità, Dakota non poteva che sviluppare un temperamento stravagante predisposto, non a caso, al mondo del cinema. All’età di soli 10 anni, infatti, debutta nel film “Pazzi in Alabama” (1999). La pellicola fu diretta da Antonio Banderas che, all’epoca, era compagno della madre di Dakota; ecco perché nel film, ritroviamo sia la Jonhson che la sua sorellastra.

Dopo questo debutto, la carriera nel cinema di Dakota fu consacrata. Mentre continuava ad essere modella e indossatrice, infatti, l’attrice partecipava alla realizzazione di alcune pellicole. Ricordiamo i suoi ruoli in: “The Social Network” (2010), “Beastly” (2011), “21 Jump Street” (2012). Ma l’apice del successo, la Johnson lo raggiunge solo quando nel 2013 viene scelta come protagonista nella trilogia di 50 Sfumature.

Finora, dei tre libri sono stati trasmessi solo due film: “50 Sfumature di Grigio” (2015) e “50 Sfumature di Nero” (2017); per il ruolo in queste pellicole, Dakota ha ottenuto molti consensi, ma anche molte critiche. Rispetto alla “questione della nudità”, l’attrice si è espressa in questo modo: “Questo è l’aspetto che più mi piace del mio personaggio. Ana è fragile, ma ha anche molte sicurezze e una fisicità che appartiene anche a me. Ho un buon rapporto con il mio corpo, la nudità non mi spaventa e penso che per molte attrici sia un elemento interessante e anche espressivo”.

Inequivocabilmente, Dakota Johnson ha fatto emergere il suo grande talento cinematografico. Oltretutto, considerate le sue “origini”, sembra assicurata una carriera prospera in futuro. Ricordiamo il suo prossimo appuntamento al cinema: a febbraio 2018 proprio con l’uscita di “50 Sfumature di Rosso“!