Dalla ladrata di Henry a Euro 2016: Francia-Irlanda, sette anni dopo

Squadre in campo a Lione a partire dalle 15. La fantasia e la tecnica dei francesi contro la fisicità e il cuore degli irlandesi

0

Tra poco in campo Francia e Irlanda per gli ottavi di finale di Euro 2016. Una partita che riporta inevitabilmente alla memoria i vecchi fasti di sette anni fa, quando un gol di mano di Henry spezzò i sogni della banda di Trapattoni di accedere ai Mondiali in Sudafrica. A tal proposito, l’ attuale tecnico della nazionale francese, Didier Deschamps, ha definito il promemoria parlando di ” un calcio che si gioca senza alcuna rivincita. Si gioca e basta, sarebbe deleterio pensare a quell’ episodio e credere che possa accadere nuovamente “.
I blues vogliono avanzare nella competizione per dare una gioia ai propri tifosi, l’ Irlanda insegue un vero e proprio miracolo: 4.500 i supporters verdi a seguito della squadra. Un po’ pochi, ma non per il tecnico O’ Neill: ” Non potete immaginare quanto possano fare 4.500 tifosi tutti uniti per la propria squadra “. 4-3-3 per la Francia, con Payet-Giroud-Griezmann davanti, 4-4-2 per gli irlandesi e il duo Murphy-Long in attacco.
Queste le formazioni ufficiali:

Francia ( 4-3-3 )  Lloris; Sagna, Rami, Koscielny, Evra; Pogba, Kante, Matuidi; Griezmann, Giroud, Payet.

Irlanda ( 4-4-2 ) Randolph; Coleman, Duffy, Keogh, Ward; Brady, McClean, Hendrick, McCarthy; Murphy, Long.