De Laurentiis – Mazzarri, riemergono vecchi screzi

L'ex allenatore tra le altre di Napoli e Inter è stato accostato recentemente al Napoli per il dopo Gattuso

0
Walter Mazzarri fonte foto: Wikipedia - Anders Henrikson
Walter Mazzarri fonte foto: Wikipedia - Anders Henrikson

A causa degli ultimi risultati negativi del Napoli, è venuto fuori nome di Walter Mazzarri come eventuale sostituto di Gattuso. La sconfitta di ieri sera in Coppa Italia contro l’Atalanta per 3 a 1 è solamente l’ultimo dei risultati sfavorevoli del Napoli che si ritrova in campionato a dover lottare per qualificarsi in Champions League. Tuttavia, l’avventura di Mazzarri in azzurro non è stata solamente rose e fiori: non sono mancate, infatti, alcune incomprensioni con De Laurentiis.

Il mister toscano ha già allenato la formazione partenopea dal 2009 al 2013, riportando i campani in Champions League e vincendo una Coppa Italia. Il tecnico toscano, però si è scontrato spesso con Aurelio De Laurentiis , soprattutto su quali calciatori acquistare. Ad esempio Goran Pandev, fortemente voluto da Mazzarri.

A tal proposito, è intervenuto il giornalista Ciro Venerato ai microfoni di Goal Show, raccontando un retroscena: “Aurelio De Laurentiis non voleva Pandev e disse a Mazzarri: ‘Non lo voglio, è vecchio. Poi non gioca nemmeno più all’Inter, perché lo dobbiamo prendere?’. Walter Mazzarri, tuttavia, non volle sentire ragioni e si impose: ‘No, questo me lo prendi perché è un grande calciatore, uno che può fare ancora la differenza’. Pandev a Napoli ha fatto benissimo e tanti tifosi lo ricordano con affetto”.

Il macedone fu infatti acquistato nel 2011, totalizzando 123 presenze e 21 reti in maglia azzurra tra Serie A, Coppa Italia e competizioni europee. Oggi a 37 anni, milita nel Genoa, e domenica scorsa ha realizzato una doppietta proprio contro la sua ex squadra.

Il rapporto De Laurentiis-Mazzarri, in generale, non è mai stato uno dei più idilliaci, anzi, essendosi verificate più volte accese discussioni in ogni stagione. Infatti, nella stagione 2012-2013 , a campionato finito e con il contratto in scadenza, il tecnico toscano annuncia la fine della sua esperienza partenopea. Nonostante ciò, il mister rimane nel cuore della gran parte della tifoseria partenopea, grazie anche ai suoi straordinari successi. E chissà se le strade potranno nuovamente rincrociarsi.