De Laurentiis sta investendo per rinfondare il Napoli tra ora e giugno

Il patron del Napoli sta per investire 70 milioni di euro per iniziare la rivoluzione della sua squadra

0
De Laurentiis
Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis

Mai come in questo gennaio, il presidente Aurelio De Laurentiis e il suo staff stanno lavorando incessamente per puntellare la squadra sul mercato con l’obiettivo non solo di rinforzare la rosa per questa seconda parte di campionato ma anche per iniziare la rifondazione necessaria da giugno. La squadra di Gennaro Gattuso dovrà affrontare in questo girone di ritorno la rincorsa alla Champions League, gravata dai 17 punti in meno rispetto alla scorsa stagione: se l’anno scorso il Napoli lottava per lo scudetto, adesso si trova addirittura lontana 11 punti dal quarto posto della Roma. A giugno, invece, è probabile che molti senatori vadano via, tra cui Mertens e Callejón che sono in scadenza di contratto, oltre ad altri come Fabián Ruiz o Allan che non sono sicuri di rimanere alle dipendenze di Gattuso. Per iniziare questa rivoluzione, De Laurentiis starebbe investendo circa 70 milioni di euro.

DUE ACQUISTI DA SUBITO – Il Napoli fin qui ha riempito le pagine dei quotidiani sportivi con le notizie riguardanti i suoi colpi, non di certo altisonanti, bensì profili giovani di calciatori che hanno dimostrato di poter dire la loro e potersi affermare nel grande calcio. Il mese di dicembre è finito con l’inizio della telenovela per l’acquisto dello slovacco Lobotka dal Celta Vigo che tuttavia non è stato ancora finalizzato. L’accordo è ormai vicino alla chiusura sborsando 21 milioni e 4 di bonus. Il centrocampista è atteso a Napoli per l’inizio della prossima settimana. Prima di lui, è già arrivato il centrocampista del Lipsia Diego Demme, non proprio conosciuto dall’élite del calcio mondiale, ma desideroso di dire la sua in una città che ama.

GLI AFFARI PER GIUGNO – Un altro asse molto caldo è quello con il Verona. Da mesi si è parlato di Amrabat per dare un grande incontrista a Gattuso sul quale avevano messo gli occhi molte big. Dal marocchino il discorso si è poi allargato ad altri calciatori degli scaligeri come per esempio Rrahmani e Kumbulla. Tra i due, per ora, molto più probabile l’innesto del kosovaro, mentre sull’albanese classe 2000 avrebbe già messo gli occhi anche l’Inter, quindi si tratta di un affare da concretizzare a giugno, così come probabilmente anche quelli di Rrahmani e Amrabat.

PER AMRABAT BALLA UN ANNO – Per Amrabat ci sono ancora da limare alcuni dettagli sul suo contratto, dato il disaccordo sulla durata dello stesso. Il Napoli offre un quinquennale mentre il calciatore gialloblù vorrebbe firmare solo un contratto di quattro anni, a meno che De Laurentiis non si decida a inserire una clausola da 50 milioni di euro sul contratto attualmente proposto da cinque anni.