De Laurentiis: “Vi svelo il motivo per cui mio padre andò via da Napoli”

0
Aurelio De Laurentiis, fonte Flickr
Aurelio De Laurentiis, fonte Flickr

Aurelio De Laurentiis è sicuramente uno dei presidenti più vulcanici della Serie A. Grazie a lui, però, il Napoli è riuscito a diventare una delle squadre migliori sul panorama internazionale, provando più volte a contrastare la Juventus nella lotta Scudetto.

Il presidente partenopeo ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha parlato di vari aspetti. Ecco quanto evidenziato: “Mi piacciono i nuovi spogliatoi, ora bisogna ottimizzarli e metterli bene a punto. Fare le cose all’ultimo minuto? E’ una prerogativa di Napoli. Negli anni ’30 mio padre è andato via da Napoli e non ci è più tornato, se non casualmente”.

“Aveva sempre il problema che quando incontrava i napoletani non mantenevano mai temporalmente gli impegni. Nel cinema c’è disciplina, altrove non esiste. A Napoli non manca del tutto, ma ci sono tanti imprenditori di alto livello che hanno il braccino corto e non vedo al San Paolo da 15 anni. Il lavori rispondono a quello che avevamo concordato”.

Aurelio De Laurentiis, quindi, ha bacchettato i napoletani e i tifosi. Nonostante ciò, il presidente ha sempre dichiarato il suo amore per la città e i suoi abitanti.

De Laurentiis ha poi dichiarato: “Sui giornali leggo che avremmo pochi abbonati ma noi abbiamo fatto il 150% di tessere in più rispetto allo scorso anno e la campagna è ancora aperta. Tutto questo grazie allo sconto del 40% che ho voluto. E’ importante che i tifosi imparino a sostenere la squadra sempre, non solo in quelle 4-5 partite fondamentali, perché per stare bene con la squadra ed essere veri tifosi bisogna esserci sempre”.