Decisione storica, l’Uefa ammette il Kosovo

0

Il Kosovo entra a far parte dell’Uefa. Lo ha stabilito il quarantesimo congresso Uefa, tenutosi a Budapest, con una votazione che vede ventotto favorevoli e ventiquattro contrari.
Il Kosovo viene ammesso nonostante è stato respinto, con due terzi di maggioranza, l’emendamento che consentiva l’ingresso nell’organizzazione ai Paesi non membri dell’Onu.
La votazione ha visto, ovviamente, contraria la Serbia che si è fatta sentire fino alla decisione finale poichè rivendica tutt’ora quei territori, ora kosovari. Storicamente il Kosovo, infatti, era una provincia Serba che si proclamò indipendente nel 2008.
Ora si aspetta la votazione della FIFA che si terrà il 12-13 maggio a Città del Messico. In caso di esito favorevole, la nazionale nata 2 anni fa e che aspira ai campionati ufficiali, potrebbe vedersi ammessa a disputare le qualificazioni ai prossimi mondiali, Russia 2018.
Nessuno potrà impedirci di scendere in campo“, ecco le parole dei rappresentanti del Kosovo a Budapest.
Così il Kosovo è il 55esimo membro della European Football Association, e già dalla prossima stagione le nostre italiane, in Champions League e in Europa League, potranno affrotnare le squadre della Federazione Calcistica Kosovara.
Ovviamente quest’ammissione riguarda semplicemente l’aspetto sportivo ma è innegabile che si trascini dietro un forte valore politico. Bisognerà tener sott’occhio e non sottovalutare questa situazione, piuttosto delicata, per non far accadere, nuovamente, i disordini già successi ad esempio nella gara tra Serbia e Albania.
Ora alcune Nazionali, che hanno tra le proprie file alcuni giocatori, tra i più talentuosi, originari di quelle terre, iniziano a tremare. La Svizzera, in particolare, potrebbe perdere dei pezzi pregiati come Beherami, Xhaka e Shaquiri. Quest’ultimo durante un’intervista ha dichiarato che: “Se il Kosovo venisse amesso non nego che ci penserei seriamente. Ora però mi trovo benissimo nella Svizzera. Mi sento kosovaro nell’animo ma penso da svizzero e questo è un mix perfetto“.
Il Kosovo potrebbe schierare tra le proprie fila, in vista delle probabili qualificazioni ai mondiali in Russia del 2018, giocatori del calibro di Ujkani, Januzaj, Shaquiri, Basha, Xhaka, non proprio da sottovalutare. Ora bisogna solo attendere una decisione ufficiale e finale da parte della FIFA.