Dedicata una statua a Tony Bennett

0

Tony Bennett ha da poco festeggiato il suo novantesimo anno di vita e si direbbe, senza troppi giri di parole, che l’ha festeggiato alla grande tra amici, colleghi e le sorprese dei suoi ammiratori. Non ultima la scoperta di una statua a lui dedicata, a Nob Hilltony bennett

Il celebre artista, che negli ultimi anni ha inciso alcuni album con Lady Gaga, ne è stato davvero molto entusiasta e ha esclamato: “Non so quello che succede. E’ la più bella statua che abbia mai visto. Sarà nel mio cuore per sempre. Non dimenticherò mai questo giorno”. Il 3 agosto è entrato, come direbbero le nostre nonne, nel novantunesimo anno di età ma la sua vivacità e spensieratezza sono ancora forti e le utilizzerà in quello che meglio gli riesce, ovvero cantare. Insomma, che la vita gli riservi altri anni e altre sfavillanti ed improvvise sorprese. Inoltre, c’è una curiosità da svelare circa le origini di Tony Bennett. Ebbene sì, il crooner americano ha nelle sue vene, sangue italiano dal momento che il padre, di Reggio Calabria, emigrò nei primi anni del Novecento, proprio in America da un piccolo paesino della provincia calabrese.

La statua rivolta alla sua eccellenza canora è di bronzo. Non si conoscono, ancora, i realizzatori ma non ci vorrà molto tempo per scovarli e ringraziarli personalmente, nonostante siano stati elogiati pubblicamente durante delle interviste recenti. Chiunque di voi, sia nei pressi di San Francisco può farci un salto!

tony bennett