Il Movimento 5 Stelle studia una possibile intesa con i Gillet gialli

Il vice premier e volto del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, starebbe pensando ad una possibile intesa, con il movimento francese dei Gillet gialli, in Europa.

0
Luigi Di Maio fonte foto: Di Mattia Luigi Nappi - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=60882071
Luigi Di Maio fonte foto: Di Mattia Luigi Nappi - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=60882071

L’ondata di protesta che i “gillet gialli” hanno sollevato in Francia non ha lasciato indifferenti le forze politiche europee.
Una di queste, il Movimento 5 Stelle, sta guardando attentamente la situazione e starebbe studiando una possibile intesa in Europa.

Infatti, secondo le ultime indiscrezioni, i “gillet gialli” potrebbero candidarsi alle prossime europee.
Macron, nelle ultime ore, ha cercato di porre un freno alla protesta chiedendo scusa e promettendo un aumento del salario minimo ma potrebbe non bastare.
Il movimento sta riscuotendo consensi e giorno dopo giorno diventa sempre più credibile come forza politica, ed è per questo che il vice premier Luigi Di Maio potrebbe intavolare una possibile trattativa, come conferma ad “AffariItaliani.it“:” Sicuramente se si presentano alle europee lavoriamo a una convergenza”.

Un’apertura piuttosto significativa, che potrebbe minare le certezze dei partiti europei e che potrebbe portare alla nascita di una nuova Unione Europea, magari meno rigida e più vicina agli interessi dei cittadini.