Diletta Leotta: “Il calcio è un mondo maschilista e sono onorata di premiare le 11 migliori donne in campo”

0
Diletta Leotta
fonte: screen Instagram

Al settimanale Oggi, la conduttrice di Danz, Diletta Leotta ha voluto dire la sua sullo sport e sul mondo del calcio senza alcun filtro. Dai racconti della Leotta, traspare un voler mettersi costantemente alla prova, lanciandosi in ogni tipo di sport. “La passione per il calcio? In campo ero negata, mi mettevano sempre in porta” ammette la donna, avendo dovuto mettere da parte lo sport agonistico per via degli impegni scolastici. Ha poi provato con la pole dance, senza, però, ottenere dei buoni risultati: “Forse sono davvero più brava con il pugilato…”.

“Il mondo del calcio è molto maschilista”- La conduttrice ha poi voluto parlare del Gran Galà del Calcio, felice di poter premiare ben 11 giocatrici, mentre gli scorsi anni c’era soltanto una rappresentante della categoria. “Credo che sia un passo molto importante”, ha così dichiarato.
Riguardo l’ambiente calcistico, Diletta Leotta lo etichetta come un mondo maschilista, ma che pian piano si sta riempiendo di donne preparatissime e brave. È innegabile la bellezza della conduttrice e quindi sono tanti i complimenti che riceve, ma come reagisce quando questi apprezzamenti diventano spinti? “Con grande leggerezza”. Ha poi affrontato il problema dei cori razzisti, recenti visto ciò che è accaduto a Mario Balotelli durante una partita: “Vanno assolutamente puniti con leggi severe”.