Diogo Dalot dovrebbe rimanere in Italia: oltre al Milan anche il Napoli lo vorrebbe

0

Uno dei ruoli che sta maggiormente dando problemi alle squadre di Serie A in questi ultimi anni è quello del terzino. Il Napoli, in particolare, dopo le prestazioni convincenti di Ghoulam di qualche anno fa, ha trovato in Di Lorenzo lo scorso anno un buon interprete, salvo poi subire la sua involuzione durante questa stagione. Il Milan, invece, si sta godendo Theo Hernández, uno dei giocatori più decisivi del nostro campionato.

Tra le fila dei rossoneri milita anche Diogo Dalot, terzino destro portoghese arrivato in estate in prestito secco dal Manchester United. L’ex calciatore del Porto non è riuscito a dire la sua in campionato accumulando solo quattro presenze con 109 minuti.

Continuità che invece ha trovato in Europa League, dato che Pioli l’ha impiegato in tutte e sei le partite disputate dai rossoneri ed ha anche realizzato un goal e fornito due assist.

Il portale Transfermarkt valuta il suo cartellino intorno ai 12 milioni di euro e i rossoneri dovranno comunque trattare con il Manchester United per averlo a titolo definitivo anche per la stagione 2021/2022 sempre che ritengano di poter impiegarlo con più frequenza.

Tuttavia, qualora il Milan decidesse di non riscattare l’esterno, non è detto che Dalot debba tornare obbligatoriamente in Inghilterra, proprio ora che i Red Devils sembrano aver trovato la giusta quadra. Anche il Napoli potrebbe farci un pensierino e trattare con gli inglesi per trattenere il classe ’99 in Italia anche in virtù della sua duttilità: il portoghese può infatti ricoprire sia il ruolo di terzino sinistro che di terzino destro.