Disney hackerata e ricattata: l’ultimo film di “Pirati dei Caraibi” potrebbe essere diffuso online

0

 

Dopo i pesanti attacchi hacker ai governi di vari Paesi nel mondo, arriva la notizia che anche la facoltosa casa cinematografica, madre di Topolino, è stata colpita.

Nelle scorse ore l’amministratore delegato della Walt Disney Company, Bob Iger ha dichiarato, durante una riunione con i dipendenti dell’ABC, che la compagnia è stata hackerata e ricattata; infatti i pirati del web avrebbero chiesto un riscatto in bitcoin (ovvero la moneta elettronica nata nel 2009) per non far divulgare uno dei film della Disney pronti ad uscire.

La Disney sta ora lavorando con l’FBI, decisa a non cedere al ricatto, per trovare una soluzione al problema. Gli hacker hanno minacciato di diffondere il film man mano, all’inizio solo i primi cinque minuti, successivamente altri venti finché il riscatto non venga pagato.

Fino a poco fa non si era sicuri di quale film fosse stato rubato: i progetti in uscita della Disney sono infatti il quinto capitolo della saga di “Pirati dei Caraibi”, “Cars 3” e soprattutto “Star Wars: Gli ultimi Jedi”, ma Deadline ha successivamente confermato che il film nelle mani degli hacker è proprio il nuovo di Johnny Depp.

Solo l’altro ieri il cast del film si è ritrovato a Disneyland Paris, in occasione del 25esimo anniversario del parco giochi, per presentare in anteprima il nuovo capitolo.

La faccenda sembra quasi la trama di un film d’azione, ma purtroppo è la pura realtà. Speriamo solo che le forze dell’ordine riescano ad essere più bravi di questi fantasmi del web.