Dominio Ducati al Mugello: Dovizioso chiude in prima posizione

0

Dovizioso chiude con il miglior tempo le FP1 della MotoGP al Mugello, Lorenzo e Iannone completano il podio virtuale.

Si apre nel rosso Ducati il GP d’Italia al Mugello con Petrucci che apre le danze segnando il primo e miglior crono, tanta la voglia di riscattarsi di Pol Espargarò che si porta subito in seconda posizione ma l’attacco Honda arriva quasi subito con Crutchlow in grande spolvero su questo tracciato.

Nel GP di casa non può mancare Valentino Rossi che insieme a Lorenzo inizia ad affilare le armi portandosi in top3 provvisoria, Pedrosa, l’osservato speciale, inizia in modo molto positivo questo weekend portandosi in top10 e rimanendo nelle posizioni che gli competono.

Dovizioso, forte anche della due giorni di test fatti proprio qui due settimane fa, non lascia nulla al caso e si impone al comando.

Piccole le zampate che arrivano in questa prima sessione di prove libere da parte di Màrquez che sale e scende dal podio virtuale così come Rossi, per Lorenzo invece entra la modalità “Martillo” e inizia a segnare un ottimo passo.

Il primo stop per la classe regina arriva a 28 minuti dal termine con tutti i piloti in rientro ai box per qualche modifica e qualcuno cambia anche la gomma mentre Lorenzo resta in pista e raggiunge la leadership imponendo il suo ritmo.

Anche Iannone, infortunato alla spalla sinistra, non lascia nulla al caso e si porta in top5. Non è un inizio perfetto invece per Aleix Espargarò che soffre molto alla mano destra dopo l’operazione subita 15 giorni fa. Per entrambi i piloti, Iannone e Aleix Espargarò, questa sessione è stata affrontata senza l’assunzione di antidolorifici.

Tanti rumors nel paddock confermati poi da Romano Albesiano che annuncia tante novità in pista al di là del seamless: domani si proverà un nuovo cupolino riposizionato e poi anche novità a livello di telaio sulle rigidezze.

Novità in vista anche per Suzuki con Brivio che conferma che a Barcellona, salvo complicanze, ci sarà un nuovo motore.

Come sempre gli animi si scaldano nel finale della sessione con Dovizioso che torna nuovamente al comando raggiunto poco dopo da Iannone che firma l’1-2 Ducati davanti a tutti.

Jorge Lorenzo spezza questo dominio infilandosi in seconda posizione, quarto tempo per Màrquez.

Rossi chiude in sesta posizione, Pedrosa invece precedere Pirro e Petrucci con l’undicesimo tempo.