Donald Trump: “Vittoria su Isis, ritiro truppe Usa da Siria. UE processi i miliziani o li rilasceremo”

0
Donald Trump (foto dal profilo flickr Gage Skidmore)

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump annuncia tramite i propri canali social la vittoria delle truppe Usa sull’Isis e il ritiro delle stesse dal territorio siriano, mettendo al tempo stesso in guardia gli alleati europei sulla necessità di mettere sotto processo i prigionieri.

Ci stiamo ritirando dopo una vittoria al 100%” sullo Stato islamico”, si legge nel messaggio diffuso su twitter dal Presidente. “Abbiamo fatto e speso molto, ora tocca ad altri fare il lavoro che sanno fare; non vogliamo vedere questi miliziani penetrare in Europa, dove si prevede che vadano“.

Chiediamo a Gran Bretagna, Francia, Germania e altri alleati europei di prendersi gli 800 combattenti dell’Isis che abbiamo catturato in Siria e di processarli. Il Califfato è pronto a cadere”, prosegue Trump. “L’alternativa, non buona, è che saremo costretti a rilasciarli“.

L’annuncio ha sollevato le critiche di quanti osservano che il ritiro americano potrebbe portare a una rinascita del Califfato, con gli alleati degli Stati Uniti presenti sul posto non adeguatamente equipaggiati per gestire da soli la minaccia. I curdi,infatti, considerano un tradimento il ritiro delle truppe americane e della coalizione, in quanto ora rischierebbero di essere attaccati da un’offensiva della Turchia.

Il generale alla guida del Comando centrale Usa (Centcom) Jospeh Votel ha dichiarato in un’intervista alla Cnn di non condividere la decisione del ritiro delle truppe, evidenziando che l’Iran è la maggiore minaccia per la pace in Medio Oriente. “Eliminare il califfato non è abbastanza per la sconfitta dell’Isis”, ha concluso.

Nonostante le perplessità sollevate da più parti, anche il vice presidente americano Mike Pence ha già proclamato la fine del Califfato. “Mentre sono qui davanti a voi – ha dichiarato nel corso della Conferenza sulla sicurezza di Monaco – sul fiume Eufrate l’ultimo tratto di territorio dove una volta sventolava la bandiera nera dell’Isis è stato catturato”.