Donnarumma-Milan, ostacolo rinnovo: società non disposta ad aumentare l’ingaggio

Si complica il rinnovo di Donnarumma con il Milan, la società non cederà alle richieste di Raiola

0
Gianluigi Donnarumma, fonte By Doha Stadium Plus Qatar from Doha, Qatar - Gianluigi Donnarumma, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54540025
Gianluigi Donnarumma, fonte By Doha Stadium Plus Qatar from Doha, Qatar - Gianluigi Donnarumma, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54540025

Si complicano le trattative per il rinnovo di Gigio Donnarumma con il Milan. Il portiere è in scadenza di contratto nel 2021 e la società dovrà fare in fretta per evitare che il giocatore arrivi alla prossima estate con un solo anno di contratto.

Senza il prolungamento il rischio è che il cartellino del giocatori si deprezzi fino ai 30/35 milioni di euro, ma al momento le problematiche riguardo l’ingaggio frenano l’operazione rinnovo.

Il Milan non è disposto ad alzare ulteriormente lo stipendio del portiere ed il motivo è chiaro. Ecco quanto si legge su La Gazzetta dello Sport:

“Per il club a Donnarumma è già riconosciuto uno stipendio da top player e prolungherà volentieri se Gigio e il suo staff accetteranno di guadagnare la stessa cifra.

E’ invece probabile che Raiola, agente di Gigio esperto in affari di un certo livello, chieda un aumento per convincere il giocatore a legarsi al Milan più a lungo, felice di rinunciare alle ricche offerte di altri club”.