Donnarumma potrebbe ritornare in Italia: due i club che potrebbero riaccoglierlo

0
Donnarumma fonte foto: Di goatling from Wherever my imagination can afford to go - IMG_4178_fix, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=50428448
Donnarumma fonte foto: Di goatling from Wherever my imagination can afford to go - IMG_4178_fix, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=50428448

Gianluigi Donnarumma ha vissuto un’estate importante: prima la vittoria con la nazionale ad Euro 2020, poi il trasferimento in uno dei club più importanti d’Europa e di Francia, il PSG. L’acquisto del club parigino ha però suscitato alcuni dubbi sulla sua titolarità, visto che è rimasto Keylor Navas, un altro dei portieri più forti al mondo. Infatti nelle prime giornate di campionato di Ligue 1, Pochettino ha preferito il costaricense, mentre il giovane italiano è rimasto in panchina senza ancora esordire.

Il classe 99′ è tornatato a giocare con la sua nazionale lo scorso 2 settembre contro la Bulgaria. Secondo molti anche il suo intervento sul gol del pareggio di Iliev non è stato perfetto: che si colpa di ciò che sta passando in Francia? Di certo è ancora presto per parlare, poichè la stagione è appena iniziata. Inoltre l’ingaggio è molto importante: circa 7 milioni di euro annui. Troppi per un panchinaro, ma si sà al Psg questo non rappresenta un problema. Se quando sarà chiamato in causa mostrerà incertezze o insicurezze, potrebbe passare quasi tutta la stagione seduto in panchina.

Per questo motivo, sono iniziate a circolare dei rumors, secondo cui Donnarumma potrebbe tornare in Italia il prossimo anno. I due club che potrebbero tentare l’affondo sarebbero Juventus e Inter. I bianconeri infatti hanno cercato Donnarumma tutta l’estate, ma serviva la cessione di Wojciech Szczęsny. In entrambi i casi sarebbero due tradimenti di non poco conto, nei confronti del club che lo ha cresciuto e fatto inserire nel calcio che conta.

I due storici club italiani stanno vivendo un periodo non troppo positivo riguardo i rispettivi estremi difensori. Per i bianconeri il polacco è soggetto a troppi alti e bassi, e le prime due partite rispecchiano tale situazione: male contro l’Udinese, meglio contro l’Empoli. Nel club neroazzurro invece Handanovic ha 38 anni, è già da un paio di stagioni che sta mostrando preoccupanti incertezze non da lui, forse dovuti all’età che avanza.

Per ambedue le squadre Donnarumma potrebbe rappresentare una risorsa importantissima, sia per il futuro che per il presente. Si dovrà aspettare il corso della stagione e osservare la sua situazione a Parigi, se migliorerà oppure no. Quello che è certo è che la trattativa sarà complicatissima e richiederà comunque un importante esborso di denaro, cosa che attualmente manca al club milanese e torinese.