Donne in piazza a Roma per il diritto all’aborto, la Boldrini contestata: ecco i motivi

L’accusa è quella di non aver fatto abbastanza per le donne più povere

0
Fonte: Wikipedia Licenze Creative Commons

Laura Boldrini è stata contestata durante la manifestazione per il diritto all’aborto a Roma organizzata da Non Una Di Meno. Dopo la salita al governo del centrodestra, infatti, in tante hanno sentito la necessità di far sentire la propria voce su quest’importante tematica.

Ebbene, come riportato da Fanpage, alcune manifestanti hanno chiesto alla deputata del Partito democratico di andarsene dalla piazza, accusandola di non difendere davvero il diritto all’aborto di tutte le donne, in particolare quelle più povere.

“Dovete andarvene da questa piazza, perché voi non rappresentate le rivendicazioni di questa piazza. Le donne il diritto all’aborto accessibile e gratuito non ce l’hanno anche per colpa sua”, ha detto una manifestante.

L’ex presidente della Camera allora ha risposto: “Il diritto all’aborto voi ce l’avete perché ci sono delle donne in Parlamento che l’hanno voluto e hanno lottato per questo”.

Altre manifestanti hanno accusato il Partito democratico di non aver fatto abbastanza, tanto da rendere la manifestazione di ieri necessaria. “Noi siamo l’unico partito che difende questa legge. Allora ve la difenderà Fratelli d’Italia questa legge”, ha concluso Boldrini.