Dopo vent’anni la Rai dice addio a Stracult, Marco Giusti: “Non ne capisco il motivo”

"A me non hanno chiesto nulla e non mi hanno parlato di ascolti. Che devo dire, se le cose si vogliono fare, si fanno: ma non mi sembra questo il caso"

0
Andrea Delogu, co-conduttrice Stracult / Fonte: Wikipedia

Quella di lunedì 23 novembre sarà l’ultima puntata trasmessa da Rai2 di Stracult, noto programma televisivo condotto da Marco Giusti. A rivelarlo è proprio lo stesso fondatore della trasmissione, che in un’intervista a Repubblica ha dichiarato di volerne capire il motivo.

“Mi hanno detto di voler terminare il rapporto lavorativo con me per quanto riguarda Stracult – ha esordito Giusti – e mi metteranno molto probabilmente a condurre altro, ma non mi hanno dato spiegazioni valide sulla chiusura”.

“A me non hanno chiesto proprio nulla. E non mi hanno neanche parlato di ascolti. Che devo dire, se le cose si vogliono fare, si fanno: ma non mi sembra questo il caso“, ha poi continuato.

Ad alimentare le motivazioni che avrebbero portato gli autori Rai a prendere la decisione troviamo sicuramente un fattore cruciale: l’età avanzata di Giusti, che si avvicina alla pensione. Il programma, senza il suo nome, avrebbe avuto poco senso di esistere.

“Abbiamo un archivio pazzesco che adesso rischia di diventare inutilizzato e tremo al pensiero che possa finire per sempre in una cantina o magari gettato via (…). Presentiamo a ogni puntata i migliori film in uscita, RaiCinema intanto produce a tutto spiano con il paradosso che la Rai non avrà più un vero programma dove si parla dei film (…)”, ha concluso con dispiacere quello che diventerà l’ex conduttore di uno dei programmi preferiti degli appassionati di cinema e non.