DPCM 16 gennaio, tutta Italia in zona arancione/rossa entro due settimane: rischio lockdown stretto?

0
Sergio Mattarella governo conte
Sergio Mattarella. Fonte: Wikimedia

Il prossimo DPCM del Governo arriverà il 16 gennaio. Le misure che saranno adottate prevedono ulteriori restrizioni per la popolazione italiana, con l’intera Nazione che potrebbe diventare zona arancione o rossa nell’arco di due settimane a causa dell’aumento dei contagi e del cambiamento dei parametri. Secondo gli esperti, infatti, a breve tutte le Regioni avranno un indice superiore all’1.

Per il momento la Campania dovrebbe rimanere ancora in zona gialla per la prossima settimana. Dopo il periodo nero di Novembre, infatti, la Regione si è risollevata con il numero dei contagi che adesso si attesta intorno ai mille giornalieri.

Nel nuovo DPCM, però, anche la zona gialla prevede ulteriori divieti. Non sarà possibile, infatti, spostarsi un’altra Regione se non per motivi di lavoro, urgenza o necessità. Ci sarà, inoltre, anche il divieto di asporto ai bar dopo le 18, i quali saranno quindi obbligati alla chiusura a partire da quell’orario.

Si tratta di regole che, ovviamente, avranno loro validità anche in zona arancione o rossa, con quest’ultima che potrebbe essere ancora più severa.

Si parlerebbe, infatti, di un lockdown quasi come quello vissuto durante il periodo di marzo/aprile.  Inoltre, nel caso in cui i casi giornalieri dovessero essere molto elevati, quindi, superiori ai 40 mila, potrebbe scattare la zona rossa anche sull’intero territorio nazionale.