Dragon Ball Z Extreme Butoden: è così bello come vogliono farci credere?

0
dragon ball
dragon ball

Dragon Ball: il gioco più emozionante e avventuroso che possiamo citare. A chi non piacerebbe essere, seppur virtualmente, Goku e sconfiggere tutti gli avversari che s’incontrano nel proprio cammino di vita. Un sogno. Dragon Ball Z: Extreme Butoden è fatto apposta. Strumento: Nintendo 3DS, lì dove si possono utilizzare oltre 100 personaggi diversi. Si va dalla prima serie, fino all’ultima andata in onda. Un viaggio nel mondo incantato di Dragon Ball. Questo Extreme Butoden è così magico ed emozionante come vogliono farci credere? Facciamone una recensione. All’inizio possiamo scegliere fino ad un numero massimo di 3 personaggi, che ci aiuteranno nella nostra avventura. Grafica ed animazioni, uniti agli effetti speciali, rendono il tutto ancora più spettacolare. Il vero punto critico, quello della svolta verso il paradiso o l’inferno per Dragon Ball Z: Extreme Butoden, risiede, però, altrove, ovvero nel sistema di combattimento. Quando venne annunciato che ad occuparsi dello sviluppo sarebbe stato il team Arc System Works, tutto lasciava presagire il meglio, ma purtroppo il talento di questi bravi sviluppatori non è stato messo a frutto al meglio. Tre tipi di colpi possono essere usati all’interno del gioco: veloce, leggero e a distanza, oltre alla schivata e alla parata come forme di difesa. Gli attacchi sono più potenti delle difese, spesso e volentieri. Si picchia duro, insomma. Possiamo assaporare di tutto e di più, tra onde energetiche e kamehameha: modalità avventura, Torneo Mondiale, ecc. C’è di tutto e di più. Non resta che provarlo. Dragon Ball Z Extreme Butoden può soddisfare ogni nostro desiderio di immedesimazione.