Dualismo Ospina – Meret: le statistiche danno ragione a Gattuso

0
David Ospina
Fonte foto: Di Ed g2s - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=71595086

Da quando Gennaro Gattuso è arrivato sulla panchina del Napoli, tra i pali della porta azzurra si è creato una sorta di caso che ha visto Meret relegato in panchina a vantaggio di David Ospina. Il motivo di questo ribaltamento di gerarchie, come più volte spiegato dal tecnico calabrese, è dettato dal fatto che il portiere friulano è meno bravo e sicuro con i piedi nella costruzione dal basso rispetto al suo compagno di ruolo.

Ovviamente il ruolo da comprimario di Meret, giovane di grandi speranze pagato profumatamente dalla dirigenza azzurra, ha suscitato fin da subito non poche polemiche, le quali non accennano a placarsi. Neanche dinanzi alle statistiche.

Nella stagione attualmente in corso infatti, i due portieri si sono alternati spesso, facendo registrare numeri parecchio differenti e chiari. David Ospina ha collezionato in totale 16 presenze con la bellezza di 8 clean sheets. Inoltre, nelle partite in cui il portiere colombiano ha difeso la porta partenopea, il Napoli ha subito appena 12 gol, con una media di 0.75 a partita.

Numeri diametralmente opposti invece per Alex Meret. Il portiere ex SPAL ha collezionato 14 presenze (una quantità molto simile a quella del suo collega), ottenendo però solo 4 clean sheets. I gol subiti dal giovane portiere azzurro sono stati ben 22, per una media di circa 1.57 a partita.

Alla luce delle statistiche appare così evidente che Gennaro Gattuso abbia ragione nel preferire David Ospina ad Alex Meret. Probabilmente quindi non si tratta solo di una questione di tecnica con i piedi: nel complesso il portiere colombiano dimostra di essere più affidabile rispetto a quello italiano.