E’ educativo vincere una partita di calcio giovanile 31-0 ?

0

 

Siamo in Emilia Romagna, 4 di Ottobre, è in programma l’incontro del campionato giovanissimi provinciali 2001 fra Ponte Ronca e Persiceto. Il Ponte Ronca è reduce da una brutta prestazione ha perso per 11-0 la prima partita e il Persiceto arriva da due sconfitte consecutive. Il match si chiude sul 31-0 per il Persiceto. L’arbitro su richiesta dei due allenatori fischia la fine con dieci minuti di anticipo, tutto ciò per non infierire ulteriormente. La federazione non omologa la partita e la farà rigiocare, in quanto non è terminato regolarmente il tempo di gioco e l’arbitro viene sospeso.

Mi chiedo una partita di ragazzi di 14 anni che finisce 31-0 è istruttivo sia per i vincenti che per i perdenti? Certo non sono io che posso giudicare, ma solo esprimere un parere e fare alcune considerazioni. Terminare prima del tempo la partita magari non è giusto, per rispetto ai perdenti, in quanto si riconosce la manifesta inferiorità, come dir loro ” finiamola qui prima che ne prendete 40″.

La prima considerazione che mi viene in mente è che forse era meglio pensarci prima di arrivare a 10 minuti dalla fine.

Seconda considerazione il Persiceto visto l’andamento della gara poteva togliere dal campo i migliori, e non sappiamo se l’abbia fatto. Se non l’ha fatto, poteva essere una soluzione. Se l’ha fatto, ha agito nel modo migliore, dando così spazio a chi solitamente gioca meno ed a quel punto andare fino alla fine e mi domando come avrebbe potuto il Mister dire a chi gioca poco, non fare gol…

Altre soluzioni potevano essere: giocare a due tocchi, fare 5 passaggi di fila, provare a far gol solo di testa, oppure giocare con il piede peggiore. Parlare o meglio scrivere, come nel mio caso, con il senno del poi è facile e credo che per i due allenatori non sia stata una decisione facile da prendere, era difficile scegliere, la prossima volta saranno sicuramente entrambi preparati alla eventualità.