È morto Stan Lee, creatore dei supereroi Marvel

Aveva 95 anni e ricorderemo per sempre i suoi simpatici cameo nei film tratti dai fumetti.

0

Stan Lee (Stanley Martin Lieber) fumettista, editore e produttore di cinema e tv americano ci ha lasciati ieri all’età di 95 anni. Un vero pugno nello stomaco per i fan della Marvel.

Lee era nato a New York il 28 dicembre 1922 e la sua avventura nel mondo dei supereroi iniziò negli anni ’60. Il papà di Spider-Man (per citarne uno) ha superato non poche difficoltà tra crisi e concorrenza con la DC ma questo non lo ha mai scalfito; sapeva quanto valeva. Dalla sua fantasia nacquero Spider-Man, Hulk, Thor, Iron Man, X-Man, Dottor Strange, Daredevil, Pantera Nera, Avengers e I Fantastici 4. Cosa hanno di diverso i supereroi Marvel rispetto a quelli della DC? Sono più umani e problematici, più “vicini” al grande pubblico tanto da creare il simpatico slogan “supereroi con superproblemi“.

Già dagli anni di crisi, Stan capì che solo un salto di qualità avrebbe potuto salvare quel mondo: rendere credibili i supereroi adattandoli al grande schermo. Un sogno quasi impossibile per quegli anni! Oggi i film della Marvel sono seguiti in tutto il pianeta e altrettanto celebri sono i cameo in cui compare Lee. In ogni lungometraggio lo troviamo sotto le vesti di barista, postino, passeggero di un autobus, anziano che passeggia. Stan Lee ha segnato l’infanzia di tutti ed è questo che lo rende un vero supereroe.