E’ un Napoli strepitoso

0

Il Napoli è campione d’inverno con 41 punti e i suoi tifosi possono festeggiare giustamente questo successo, ottenuto anche grazie all’inaspettato scivolone dell’Inter con il Sassuolo. I partenopei hanno disputato una partita semplicemente impeccabile al Matusa quest’oggi, abbattendo letteralmente il Frosinone per 5-1. La squadra di Stellone ha in realtà fatto la sua partita, a tratti anche molto buona, come dimostra il magnifico gol di Sammarco a conclusione di un’azione corale da manuale del calcio.

Ma il Napoli è parso davvero di un’altra categoria: ottima gestione del pallone, movimenti e inserimenti che funzionano a meraviglia e che costringono a lodare il lavoro di Maurizio Sarri in tutto e per tutto, dalla gestione del turnover all’aver trasmesso a questo Napoli la cattiveria e la lucidità per fare un buon calcio e risultati. E, soprattutto, si è vista mentalità. Quella mentalità che ti fa cercare altre tre o quattro reti, sebbene potresti rallentare il ritmo e rendere soporifera la partita. La stessa mentalità per cui i difensori non spazzano il pallone ma tentano, riuscendoci alla grande, di eludere il pressing avversario con un’eleganza e una tranquillità disarmanti. A questo punto dobbiamo convincerci che la partita di Bologna, dove il Napoli perse malamente per 3-2, sia stata solo un incidente di percorso e che questa squadra possa davvero ambire al titolo quest’anno. Neanche la pausa invernale ha creato problemi a Sarri e i suoi, che anzi sembrano usciti rinvigoriti e assetati di vittoria come mai prima d’ora. Altro dato sui cui è importante riflettere: segnano tutti. Da Higuain, autore di un’altra doppietta, ad Hamsik e a Raul Albiol, per finire con il subentrato Gabbiadini, che ha messo il suo sigillo sulla partita con un gol semplicemente spettacolare.

Ma il campionato è lungo, ancora molto lungo. Mancano altre 19 partite e bisognerà capire se il Napoli riuscirà fino alla fine a mantenere questi ritmi e questa convinzione. Però, si è già a metà dell’opera e questo rende il futuro roseo. A +2 dall’Inter (e dalla Juventus, se vince stasera con la Sampdoria), che oggi ha mostrato tutte le sue fragilità, il Napoli è in vetta alla classifica e sembra voler dire la sua fino alla fine.