Edoardo Desiderio a ‘La Res Publica’: “Ecco come sarà il Terni Digital Week 2021, bisogna fare formazione sul digitale”

0
Edoardo Desiderio a 'La Res Publica':

Come la pandemia ha cambiato le nostre abitudini. Il Recovery Plan. La Pubblica Amministrazione. Di tutto questo si è parlato giovedì 25 febbraio 2021 durante ‘La Res Publica’, trasmissione condotta dal nostro direttore responsabile Raffaele Zanfardino, con Edoardo Desiderio, fondatore del Terni Digital Week ed esperto in comunicazione digitale.

Secondo Desiderio, sul Recovery Plan “è stato fatto quello che era necessario fare ma non basta metterci i soldi. Bisogna capire chi fa cosa“.

A proposito di infrastrutture, invece, ha sostenuto che “non si può parlare di digitale se ancora oggi abbiamo il problema del digital divide. È un tema che va avanti da dieci-dodici anni. Le infrastrutture sono fondamentali“.

Il tema della Pubblica Amministrazione “è un tema delicato. L’assetto della PA è ormai vecchio per un discorso di troppa burocrazia e mancata formazione di personale che necessariamente si invecchia e non c’è quel ricambio generazionale che sarebbe necessario“.

Gli strumenti del digitale possono essere anche validi però “al di là di questo, bisogna aiutare la cittadinanza ad avere dimestichezza con il digitale. Il digitale ci avrebbe potuto aiutare di più in questa pandemia“.

Si è parlato anche del passaggio traumatico al digitale a partire da febbraio 2020. “Chi non si è digitalizzato – ha precisato Desiderio – si è trovato in difficoltà enormi. Noi non siamo uguali agli altri paesi, noi abbiamo Piccole e Medie Aziende, che sono quelle che stanno soffrendo. La colpa è diffusa: di chi non si mai voluto digitalizzare ma c’è da dire che la pandemia ha tagliato le gambe a diverse attività. Chi non si è digitalizzato non può andare avanti, anche per lavorare meglio. Non parlo solo di ecommerce“.

Essere digital conviene perché “ci permette di sopravvivere. Un’attività che non ha una buona identità digitale, non ha possibilità di essere conosciuta. I negozi fisici stanno vivendo un dramma e si devono reinventare. Bisognerebbe fare tutto un discorso sul marketing emozionale. Reinventare in modo innovativo”.

Edoardo Desiderio, inoltre, ha sottolineato come “l’e-commerce sia solo una goccia nell’oceano. La gente su questo va formata. Non basta dare al proprio cliente un sito ma va promosso e fatto conoscere. L’e-commerce è un percorso“.

Chiusura sul Terni Digital Week: “Nasce in una notte dove io non riuscivo a dormire. È nato perché mentre studiavo, ho fatto la Sapienza a Roma, mi dovevo sempre spostare per andare a vedere gli eventi, sicuramente non a Terni. Allora ho detto ‘lo faccio io’. Il Terni Digital Week è un evento che spazia varie tematiche. Nel 2021 l’edizione sarà particolare, l’anno scorso siamo riusciti a farla in presenza. Quest’anno non sappiamo se potremo farla in presenza. Sicuramente faremo un focus legato all’Intelligenza Artificiale e vorrei fare una giornata dedicata allo SPID”.

Puoi vedere la trasmissione su YouTube e su Facebook (cliccando qui o qui).