Il Tennis non è inferiore al calcio. Ecco le parole di Edoardo Santonocito

Edoardo Santonocito, maestro di tennis, ci spiega come mai il tennis è meno popolare del calcio e ci racconta com'è diventato un maestro di tennis.

0
Edoardo Santonocito
Edoardo Santonocito

Edoardo Santonocito è un maestro e istruttore di tennis, uno sport che sta tornando in voga anche in Italia.

 

Edoardo Santonocito
Edoardo Santonocito

A volte quando parliamo di sport, soprattutto in Italia, pensiamo subito al calcio.
Sul perchè il tennis viene snobbato in favore del calcio, Edoardo ci ha raccontato che:
“Ci sono diverse motivazioni per cui il calcio é decisamente piú seguito del tennis, una di queste e’ che bene o male a calcio hanno giocato tutti una volta nella vita e di conseguenza essendoci stata una base di praticanti decisamente maggiore, gli appassionati sono per forza di piú. Oltre a questo motivo, il tennis può essere piú noioso del calcio da vedere, nel senso che se una persona non é realmente appassionata a questo sport e con un minimo di competenze, non passa due ore o piú incollata ad uno schermo a vedere due atleti che si passano una pallina (ride). Per me rimane comunque lo sport piú bello, affascinante e complesso del mondo.”

Edoardo Santonocito
Edoardo Santonocito

La sua passione per il tennis è :“[…] sbocciata all’età di 13 anni, quando mia mamma durante un’estate dove l’attivitá calcistica era stata sospesa (ho giocato a calcio dai 5 anni ai 13), mi ha portato a fare una lezione di tennis e da lí é scattata la scintilla ed ho capito che quella sarebbe stata la mia strada, all’inizio come giocatore e poi come maestro.
Ho provato con tutte le mie forze a diventare un giocatore professionista pur avendo iniziato molto tardi ma ahimé mi sono dovuto arenare a metà della serie B perché purtroppo all’etá di 20 anni, per diversi problemi famigliari, ho dovuto interrompere questo percorso agonistico; mi sono iscritto all’universitá e simultaneamente ho iniziato a lavorare come maestro perché non volevo assolutamente abbandonare la mia passione.”

Edoardo Santonocito
Edoardo Santonocito

Per chi volesse iniziare ad intraprendere questo magnifico sport, il consiglio che si sente di dare Edoardo è questo:
” Armatevi di santa pazienza perché la strada é molto lunga. Se sei uno che vuole tutto e subito, cambia strada perché il tennis non si impara in breve tempo ma servono veramente tante ore per sviluppare determinate competenze.
Se sei pronto a “soffrire” e metterti in gioco, questo é lo sport che fa per te, essendo decisamente complicato e richiedendo notevoli capacitá coordinative ed atletiche.
A livelli piú avanzati necessita anche di un lavoro mentale davvero profondo; il tennis ti mette a nudo, quando sei in campo sei solo e viene fuori la tua vera personalità con tutte le tue debolezze ed insicurezze, mettendoti davvero alla prova per superarle una ad una. [..]”