Effetti collaterali vaccini Pfizer e Moderna, tra febbre e dolori muscolari

0
Vaccino anti COVID per tutti, Effetti Collaterali, Vaccino di Moderna, Terapie intensive a rischio, Tracciamento non funziona, Anticorpi contro il Coronavirus, Autopsie non autorizzate
Medici, Fonte Pixabay, Autore Sasint

Se tra Pfizer e Moderna la corsa al vaccino si fa sempre più stretta, i risultati sono innegabili. Ma non senza alcuni effetti collaterali. Leggeri e spiacevoli ma assolutamente non preoccupanti. Almeno stando a due testimonianze tra i primi vaccinati.

LA PRIMA TESTIMONIANZA – I primi riscontri dei due vaccini in sviluppo sono molto positivi. Infatti per quanto riguarda quello di Moderna parliamo di un 95% di efficacia. Ma tutto ha un costo. Nel nostro caso si tratta di febbre alta e a volte anche qualche dolore muscolare.

A rivelarcelo è il biologo computazionale del Massachusetts Institute of Technology, Luke Hutchison. Quest’ultimo ha deciso di offrire una testimonianza della propria esperienza, onde preparare tutti coloro che come lui si sarebbero vaccinati.

Sebbene in buona salute, dopo l’iniezione il biologo ha avuto una strana reazione al braccio. Braccio che ha cominciato a gonfiarsi in maniera spropositata, fino a raggiungere le dimensioni di un uovo d’oca, a dire di Hutchison. Sono seguiti dolori ossei e muscolari e una febbre a 38,9 gradi. «Ho iniziato a tremare, avevo vampate di calore e brividi di freddo. Sono stato tutta la notte sveglio a pensare se fosse il caso di chiamare i soccorsi» – ha dichiarato Hutchison. Fortunatamente dopo 12 ore tutto era finito e il medico era di nuovo in forma e su due piedi.

LA SECONDA TESTIMONIANZA – Stessi effetti collaterali da parte di Ian Haydon. Infatti, dopo la seconda iniezione del vaccino Moderna, ha cominciato ad accusare febbre a 39,6 gradi, brividi, dolori muscolari e inoltre anche nausea, stanchezza e mal di testa. Infine ha vomitato per poi svenire.

E dopo 24 ore, come Hutchison si è totalmente ripreso. Malgrado l’esperienza negativa, dichiara: «Per me è stata una giornata difficile. Un piccolo prezzo da pagare per tornare alla vita normale. Nulla in confronto a ciò che potrebbe fare il Covid».