Elche, Jonathas positivo al Coronavirus: “Dolore fortissimo, sono quasi svenuto”

0
Fonte: Pexels. Foto di google immagini contrassegnate per essere riutilizzate.

Il calciatore dell’Elche Jonathas, vecchia conoscenza del campionato di Seria A in cui ha militato tra le fila di Torino e Pescara, è risultato positivo al Coronavirus. Intervistato dal quotidiano spagnolo Globo, l’attaccante brasiliano ha spiegato come ci si sente durante la malattia da Covid-19. Ecco quindi le sue parole in merito.

“Non potevo allenarmi perché il mio corpo era debole. Specialmente durante i primi tre giorni ho sofferto molto. Non avevo nemmeno la forza di muovermi. Quando sono andato in bagno per farmi una doccia sono quasi svenuto. Era un dolore fortissimo, non l’avevo mai sentito. Questo virus non è uno scherzo“.

Il centravanti dell’Elche, squadra militante nella Segunda Division spagnola, ha aggiunto poi: “Mi fa male il cuore perché non posso stare con le mie figlie. Ho iniziato a sentire una sensazione molto brutta, un forte mal di testa.”

Continua poi: “La mattina dopo il medico mi ha detto di fare il test perché avevo tutti i sintomi del coronavirus. Ora sto meglio ma nonostante sia un atleta ho sofferto molto. Immaginate come possa stare una persona anziana”.

Un racconto, quello di Jonathas, che ci fa capire ancora di più, se ancora ce ne fosse bisogno, quanto sia seria la situazione.