domenica, Luglio 14, 2024
HomeAttualitàElectric Service: l'importanza e le potenzialità della domotica

Electric Service: l’importanza e le potenzialità della domotica

Electric Service è il punto di riferimento per chi vuole fare della domotica una professione, per gli elettricisti che vogliono inserire tra i loro servizi l’installazione, la gestione e la manutenzione di sistemi per l’automazione e il controllo a distanza degli edifici.

Ne parliamo qui, approfondendo l’offerta di Electric Service  e cogliendo l’occasione per esplorare il mondo della domotica e ragionare sui cambiamenti che apporta all’esperienza abitativa.

L’impegno di Electric Service nella domotica

Electric Service va inteso come un progetto 360 gradi, che punta allo sviluppo del mercato della domotica attraverso la formazione degli addetti . La sua offerta, infatti, si compone di alcuni corsi professionalizzanti. Questi si concentrano in particolare sul sistema KNX, che rappresenta lo standard per quanto concerne la gestione degli impianti domotici. I corsi vengono somministrati nella sede di Electric Service ma, a determinate condizioni, possono essere fruiti anche da remoto.

In aggiunta, Electric Service dispone di un e-commerce. Attraverso quest’ultimo mette in vendita tanti prodotti utili per l’installazione e la gestione dei sistemi.

Troviamo infatti: Server BMS, attuatori e termostati Z-Wave, interfacce EnOcean, sensori (interni, esterni e canale) LoRaWan, accessori di distribuzione audio e video Vivaldi.

Una panoramica sulla domotica

Parliamo ora della domotica, spiegando di cosa si tratta nello specifico e come cambia l’esperienza abitativa. Con l’espressione “domotica” si intendono tutti quei sistemi che rendono le case (e non solo) più “intelligenti”, che permettono da un lato il controllo a distanza delle apparecchiature e dall’altro una gestione completamente o parzialmente automatizzata delle stesse.

In breve, la domotica interviene nei seguenti ambiti.

  • Gestione ambientale. I sistemi domotici puntano, in buona parte dei casi, all’attivazione e alla regolazione delle temperature da remoto. Nondimeno, dotano le apparecchiature della capacità di autogestione. In buona sostanza, i dispositivi si accendono, si spengono e regolano la loro intensità in base alle evidenze raccolte dei sensori (es. la temperatura dei locali) e in base alle specifiche esigenze degli abitanti.
  • Gestione dei dispositiv La domotica permette ai proprietari e ai residenti di esercitare un pieno controllo dei dispositivi, anche a lunga distanza, collegandoli direttamente con il tablet, il cellulare etc.
  • Sicurezza. La domotica agisce anche e soprattutto mediante dei sensori. Questi possono rilevare fughe di gas, fumo, ma anche la presenza di sconosciuti, i tentativi di effrazione etc. Tutte feature che rendono gli edifici più sicuri e che garantiscono l’incolumità dei residenti.

Come la domotica cambia l’esperienza abitativa

La domotica è già una realtà. Il mercato esiste da almeno venti anni ed è andato incontro a un’evoluzione rapida. Ad oggi, l’unico ostacolo alla “domotizzazione” delle abitazioni è dato dai costi, che sono ancora abbastanza alti benché in via di riduzione, e dalla percezione di molti utenti, che non hanno ancora maturato la necessaria consapevolezza dell’impatto che la domotica esercita sull’esperienza abitativa. Dunque, è bene fare il punto proprio sui cambiamenti che la domotica genera.

  • Comodità. Controllare i dispositivi da remoto, magari utilizzando il proprio smartphone, significa garantirsi un’esperienza abitativa decisamente più comoda e serena.
  • Efficienza energetica. Grazie alla domotica le apparecchiature diventano “intelligenti”. Si autogestiscono e si autoregolano. Ciò, unito alle potenzialità del controllo a distanza, aprono scenari interessanti in merito all’efficientamento energetico. Un dettaglio non di poco conto soprattutto in questa epoca storica, caratterizzata da un aumento dei costi dell’energia e da una inflazione galoppante.
  • Sicurezza. La domotica rende le case più sicure. Automazione da un lato e controllo a distanza dall’altro, la rinnovata potenza e sensibilità dei sensori, consentono di prevenire tutti i pericoli che possono interessare un’abitazione: dall’incendio alle fughe di gas, dai tentativi di effrazione ai furti in appartamento.

Le prospettive sono eccellenti. Il segmento della domotica è in crescita e lo sarà ancora per molto tempo. Anzi, si attende un’accelerazione, anche in virtù dei progressi compiuti dall’intelligenza artificiale e dall’internet delle cose, due tecnologie che, pur non esaurendo le loro applicazioni nella domotica, beneficiano grandemente proprio quest’ultima.

L’intelligenza artificiale, nello specifico, conferisce una certa capacità di ragionamento e decisionale ai sistemi. L’internet delle cose, invece, assicura una piena connessione tra le apparecchiature, trasformando le abitazioni in una sorta di entità organica, che agisce in maniera coerente per assicurare efficienza energetica, comfort e sicurezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME