Eleonora Brigliadori tra i manifestanti negazionisti del COVID-19

0
Eleonora Brigliadori
Eleonora Brigliadori, Fonte profilo ufficiale Facebook

Le regole anti Covid sempre più intransigenti, hanno portato il movimento di negazionisti a manifestare. Tra questi figurava Eleonora Brigliadori. Quest’ultima infatti da anni si batte contro la medicina ufficiale e non ha perso l’occasione di far valere i suoi pensieri anche in tale situazione.

LA MANIFESTAZIONE – Era il 5 settembre, esattamente due giorni fa, che si è tenuta una gigantesca protesta, con tanto di cartelli e slogan urlati a squarciagola. Ma non solo.

I manifestanti hanno anche cercato disperatamente di bruciare alcune mascherine, che ovviamente non portavano, senza successo. Il tutto in Piazza Bocca della Verità, a Roma, dove i negazionisti volevano esprimere il loro forte dissenso rispetto a quello che chiamano una “dittatura sanitaria”. Cosa che combacia con le parole della presentatrice televisiva Eleonora Brigliadori. Ecco cosa ha dichiarato in mezzo alla folla per incentivarli a proseguire la lotta e difendere le sue idee, alquanto discutibili.

«Sono qui come italiana di fronte all’attacco alle radici costituzionali della nostra libertà, alle radici della verità cristiana. Una politica che distrugge la vita attraverso vaccini, tamponi e limiti alla respirazione. Non sono mai rimasta a casa, nemmeno durante il lockdown». La presentatrice ammette quindi pubblicamente di non aver rispettato le regole anti Covid nemmeno quando erano più necessarie, anzi essenziali ai fini di evitare la diffusione del virus.

IRONIA DELLA SITUAZIONE – Oltre a non rispettare l’obbligo di portare la mascherina, i manifestanti non hanno neanche rispettato la distanza di sicurezza. Cosa ovvia considerando l’affollamento che si era creato in piazza. La situazione tuttavia ha presto preso un piega “ironica”, quando uno dei partecipanti alla manifestazione ha cominciato a sentirsi male. Le altre persone intorno non hanno quindi avuto scelta, sono dovuti andare contro i propri principi e chiamare urgentemente un medico.