Elizabeth Olsen parla di nepotismo e della sua carriera da attrice

0
elizabeth-olsen-attrice
Elizabeth Olsen. Fonte Wikimedia commons.

Elizabeth Olsen è una delle attrici più richieste a Hollywood.

La sua carriera è sbocciata nel 2011 con il film indipendente Martha Marcy May Marlene, poco dopo essersi laureata alla New York University.

L’attrice è la sorella minore delle gemelle Mary-Kate e Ashley Olsen.

Le gemelle hanno iniziato a recitare praticamente alla nascita, partecipando in serie e film di successo che facevano leva sul loro rapporto di gemelle. In seguito Mary-Kate e Ashley si sono dedicate al mondo della monda, lanciando il loro brand The Row.

Elizabeth Olsen non nega che l’essere imparentata con due figure così famose non l’abbia aiutata nella sua carriera, ammettendo però che questo suo privilegio l’abbia spinta a lavorare più duramente per farsi valere.

Elizabeth Olsen, in una recente intervista con Grazia, ha parlato dei suoi primi passi nel mondo cinematografico:

“Quando ho iniziato a presentarmi ai provini avevo bene in mente quale volevo che fosse la traiettoria della mia carriera. Volevo distanziarmi dai progetti delle mie sorelle. Il nepotismo è qualcosa di cui sono ben cosciente. Ho sempre voluto però farcela da sola.”

Sembra proprio che l’attrice sia riuscita nell’intento, prendendo parte sia a progetti indipendenti, sia a grossi blockbuster come i film della saga della Marvel, Avengers.

Recentemente ha ripreso il suo ruolo dei film Marvel in formato televisivo.

L’attrice è infatti la protagonista della miniserie WandaVision, ambientata nel Marvel Cinematic Universe, che si svolge dopo gli eventi del film Avengers: Endgame. Nella serie riprende il ruolo di Wanda Maximoff.