Elmas, ll Corriere dello Sport esalta il cambio di atteggiamento del macedone

0
Eljif Elmas| Fonte: screenshot da YouTube

È la terza stagione con la maglia azzurra per Eljif Elmas. L’avventura napoletana, per il macedone è stata abbastanza anonima. Infatti per due anni consecutivi, è stato schierato (e con poco minutaggio) in qualsiasi zona del centrocampo, e senza avere una continuità di gioco e di posizione. Per questo motivo, l’ex-Fenerbache è stato definito come oggetto misterioso, anche a fronte dell’importante esborso effettuato: una cifra di circa 16 milioni.

Con l’arrivo di Spalletti, pare che le cose siano cambiate. Il centrocampista azzurro ha la fiducia del tecnico. Ha già giocato due gare su quattro da titolare in Serie A (complice anche l’infortunio di Zielinski), e ha siglato il primo goal stagionale contro il Venezia. Proprio ieri contro all’Udines,  ha giocato per tutti i 90′ minuti. Il 21 enne ha giocato una gara ricca di quantità e qualità in mezzo al campo, sembrando consapevole dei propri mezzi e ampiamente in fiducia.

Pur non incidendo in termini di goal e assist, il centrocampista ex Fenerbache ha mostrato una buona condizione psico-fisica proponendosi spesso ai compagni e non fallendo nemmeno un suggerimento“, così  descrive “Napolizon” la prestazione del ragazzo di Skopje.  Elmas ha saputo mettere in difficoltà il centrocampo dell’Udinese, giustificando la scelta di Spalletti di metterlo al posto di Zielinski.

Tutti sperano che possa essere un cambio di rotta definitivo, così che possa “esplodere” definitivamente.  La strada sembra quella giusta. Ne è convinto anche il “Corriere dello Sport”, che descrive il suo cambiamento così: “Reduce da una semi-crisi d’identità con Gattuso, ha cambiato passo e atteggiamento e con il Venezia, entrando in corsa dopo l’espulsione Osimhen e l’infortunio di Zielinski, ha segnato un gran bel goal”.

Come sopra citato sopra, Elmas è ha solo 21 anni, con ampi margini di miglioramento e potenzialità. Se continuerà avere fiducia potrà difenitivamente mostrare le sue qualità importanti: tecnica, personalità, ambidestro, progressione, tecnica e agilità e forza fisica. Potrebbe rivelarsiil riforzo di centrocampo che il Napoli tanto cercava.