ESCLUSIVA- Emanuele Rinaldi:”Vorrei creare qualcosa di mio e farlo piacere alle persone “

0
Emanuele Rinaldi
Emanuele Rinaldi

In esclusiva per Dailynews24  l’influencer Emanuele Rinaldi.

Ci racconti chi è Emanuele Rinaldi
Emanuele Rinaldi è un semplice ragazzo di 23 anni. Sono nato a Salerno da madre milanese e padre salernitano. Ho anche sangue napoletano e siciliano da parte dei miei nonni. Un misto insomma. Diplomato in scientifico sperimentale, mi sono affacciato sul campo dell’informatica frequentando l’Università e, successivamente lasciata per motivi sia lavorativi che di famiglia, ho iniziato il mio cammino nel campo della moda. Ho creato un mio blog personale e Instagram è diventato il mio secondo, ma anche principale, lavoro. Sono un tipo molto positivo, dinamico, mi piace viaggiare e condividere i miei momenti e i miei outfit e le mie emozioni con gli altri. Mi piace interagire con persone che non conosco e mi piace imparare cose che non so, mi piace stupirmi anche per cose banali, a volte sono riflessivo a volte lunatico dipende appunto dalle giornate, però sono sempre solare e molto esuberante anche se non si nota parecchio.

Come sei diventato un influencer?
Tutto è iniziato con l’avvento delle storie su instagram.
Vedevo che le persone si interessavano al mio outfit  e alle cose che facevo, interagivano con me e sentivo di essere abbastanza seguito.
Quindi, io,amante della moda, del vestire , del viaggiare, ho iniziato ad intraprendere questo cammino. Questo progetto, più che altro di diventare un fashion blogger/ influencer. Comunque non penso mi possa ancora definire cosi, ho ancora tanta strada da fare però penso di essere sulla retta via. Tutto accade all’improvviso non penso ci sia un momento preciso dove tu diventi questo o quello. Tutto quello che fai se sarà apprezzato,secondo me, verrà gradualmente riconosciuto e penso stia andando così la situazione al momento.

Che ruolo hanno gli influencer nella nostra società?
Gli influencer sono coloro che danno ispirazioni, esempi e consigli alle masse. Per questo penso sia anche una figura con tante responsabilità. Non per niente sono chiamati influencer. Hanno il potere di influenzare,creare e cambiare a volte il modo di pensare delle persone, ma anche il modo di vivere nel vero senso della parola.

Hai un blog(www.manurinaldi94.it). Com’è nato e di che cosa parla?
Si ho un blog mio personale da più di anno. Come già anticipato è nato un po’ per caso, poiché mi piaceva che le persone si interessassero a me. Ho voluto aprire un blog per raccontare un po’ quello che sono, attraverso le immagini, gli indumenti che indosso e cercare di dare consigli,ispirazioni e perché no di fare anche un po’ di marketing. Parla principalmente di outfit indossati in vari luoghi e l’abbinamento che può esserci tra il posto visitato e l’indumento indossato.

Quali sono le tue passioni?
Le mie passioni sono la moda, la fotografia, l’informatica e soprattutto lo sport. Sono un tipo molto sportivo, mi piace la palestra ma anche calcio, tennis, golf, nuoto ecc..

Che rapporto hai con i social network?
Buono, mi piace essere presente sui social nell’arco della giornata,anche se ho vari impegni ultimamente. Sono mezzi potentissimi, davvero menomale che esistono,anche se non bisogna abusarne. Tutto ha un limite. Io penso che su 24 ore almeno un 7 ore in media al giorno vadino bene sui social. Non bisogna esagerare poiché potrebbe diventare una dipendenza.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Questo non lo dico per scaramanzia, però vorrei creare qualcosa di mio e farlo piacere alle persone. Mi farebbe molto felice, speriamo vada tutto per il meglio!!

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Beh, ci sono tante cose che bollono in pentola al momento. I miei progetti futuri sono sicuramente una crescita maggiore nel mio campo, una sistemazione mentale che al momento c’è e non c’è per i vari problemi che ognuno di noi ha nelle proprie famiglie e una sistemazione sentimentale. Questi sono più che altro i progetti principali più importanti. Penso siano la base di tutto!

Gallery Emanuele Rinaldi