Emergenza Covid, cosa rischia la Campania? Dal coprifuoco al lockdown, le possibili azioni di De Luca

0
Fonte: Ansa

Alcuni virologi sostengono che il lockdown sia inevitabile? Io faccio il possibile per evitarlo, ma molto dipende dalla comunità nazionale. Se il numero delle persone negli ospedali continuerà a salire andremo di nuovo in difficoltà, per questo dobbiamo fermare la curva“, sono queste le parole di Giuseppe Conte che non chiude ad un possibile lockdown in Italia.

La situazione, infatti, soprattutto in due regioni, Lombardia e Campania, è diventata preoccupante, con i Governatori delle due regioni che potrebbero adottare misure più severe rispetto a quelle attualmente in vigore con l’ultimo DPCM del Governo. La Campania già nelle ultime ore ha deciso le prime chiusure, ma, nei prossimi giorni, le strette potrebbero essere ulteriori.

Per capire cosa potrebbe accadere nelle prossime settimane è possibile prendere spunto da cosa sta succedendo in questi giorni in altri Paesi europei quali Francia, Gran Bretagna e Spagna.

In Campania, in particolare, il Presidente Vincenzo De Luca è ormai diventato famoso per le sue conferenze stampa e per aver anticipato decisioni poi prese anche a livello nazionale. Durante l’ultima intervista aveva dichiarato che “se dovessimo avere mille contagi e 200 guariti è lockdown, per essere chiari“, situazione che ormai è vicina con gli oltre 1000 contagi giornalieri che hanno portato il presidente campano ad adottare le prime strette.

È difficile pensare ad una chiusura generalizzata dell’intera regione per qualche settimana a causa delle difficoltà economiche, è invece più probabile pensare, almeno per il momento, ad un possibile coprifuoco serale, decisione già presa da parte del presidente Macron in Francia. Solo nel caso in cui la situazione dovesse peggiorare, si potrebbe allora pensare alle prime chiusure non essenziali fino ad arrivare ad un lockdown genralizzato. Tutto dipenderà da cosa accadrà nelle prossime settimane.