Emergenza Covid, Ricciardi: “Inevitabile lockdown. Non voglio spaventare nessuno, ma 2 settimane insufficienti”

0
Covid-19, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Covid-19, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

Il consulente del Ministro Roberto Speranza, Walter Ricciardi, ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha parlato della pandemia da Coronavirus e il possibile lockdown imminente. Dalle parole di Ricciardi è evidente che un lockdown è ormai inevitabile tanto da averlo proposto ad inizio ottobre per trascorrere un Natale migliore.

Dobbiamo valutare di settimana in settimana ma la mia previsione è che duri almeno un mese o un mese mezzo. Coi numeri che abbiamo per questo tipo di azzeramento ci vorrà tempo. Mi immagino un Natale prudente. In alcune regioni, quelle messe meglio, ci può esser un po’ di mobilità, ma sconsiglio di fare cenoni affollati, perché la circolazione del virus, speriamo, sarà minore ma sarà ancora presente. Diciamo che dovremmo fare celebrazioni sobrie e attente

Questi lockdown sono per due settimane, anche se per me ci vorrebbe più tempo per appiattire la curva epidemica. Ad esempio i lockdown in Cina e qui da noi ci dicono che serve più tempo per appiattirla“.

Dalle parole di Ricciardi, quindi, è inevitabile una chiusura generalizzata già nei prossimi giorni di novembre.

Ricciardi ha infine concluso: “Coi dati che noi abbiamo, che sono perfino superiori rispetto a quelli di febbraio/marzo, in termini numerici, l’esempio che abbiamo è che il nostro lockdown è durato due mesi. Non voglio spaventare nessuno, ma probabilmente due settimane sono insufficienti per arrestare la curva e sicuramente lo sono per invertirla“.