Enea Bastianini cerca la prima vittoria di carriera ad Assen

0

La storica Cattedrale della velocità, Assen, è pronta ad ospitare i pilotini della Moto3 questo fine settimana.

Enea Bastianini e Andrea Locatelli atterrano in terra olandese carichi di grande motivazione, reduci da un weekend catalano molto produttivo.

Enea Bastianini sta inseguendo la prima vittoria di carriera e secondo lui hanno tutte le carte in regola per riuscire nell’impresa entro la fine di quest’anno. “Io ho dato il massimo, ho fatto tutto quello che potevo fare. All’ultimo giro potevo attaccare Kent ma all’uscita della penultima curva, ho sbagliato a inserire una marcia (la terza anziché la quarta). La moto è salita di giri e l’ho un po’ persa all’apertura del gas. Da lì si è aperto quel margine che all’ultima curva non mi ha permesso più di attaccarlo. Era questa la mia strategia: non potevo scappare via, perché sapevo che lui aveva un passo migliore del mio. Comunque credo che arriverà presto. Io sono sempre lì, cerco sempre di vincere. Anche se non è ancora arrivata, so di poterci riuscire. Per quel che riguarda il titolo: attualmente sono secondo, ma Kent ha già messo un bel po’ di punti di vantaggio. Non sarà facile andarlo a prendere.” Dichiara Bastianini. Nonostante la giovane età, il pilota riminese, ha sempre utilizzato tattiche da veterano e su Assen spende parole molto positive. “Il circuito di Assen mi piace molto: il layout della pista presenta vari punti con curve lente rispetto ai tracciati che abbiamo affrontato ultimamente, Mugello e Montmelò, per cui dovremo verificare il comportamento della nostra moto in queste aree più guidate, dove ancora forse ci manca qualcosa rispetto ai nostri rivali più forti. Sono comunque convinto che riusciremo a trovare una buona messa a punto per essere competitivi: possiamo fare un’altra bella gara”.

Dall’altra parte del box invece Locatelli proverà a mantenere la scia positiva che è andata a sciamare con il rientro nelle tappe europee dopo un esordio coi fiocchi dal Qatar al Brasile.