Esclusione Insigne, Altamura svela: “Finalmente posso svelare il vero motivo della tribuna con Genk”

0
L'attaccante Lorenzo Insigne dopo il goal del 1-1 in Inghilterra-Italia

L’esclusione di Lorenzo Insigne nella partita, poi pareggiata, contro il Genk è stato sicuramente un fulmine a ciel sereno in casa Napoli. I rapporti tra l’allenatore Carlo Ancelotti e il giocatore napoletano non sono mai stati ottimali e a rivelarlo è lo stesso attaccante dal ritiro della Nazionale.

Tra di noi la questione è caratteriale. Ci capita di bisticciare, ma Carlo resta un grande allenatore e spero di vincere insieme a lui. Non è mai successo, da quando allena il Napoli, che mi abbia imposto un ruolo. A volte, quando arrivo più stanco o nervoso all’allenamento, mi può capitare di rispondere alle sue osservazioni, ma sono cose che lì finiscono e possono succedere. E’ accaduto spesso anche di scherzare con il mister”.

Sul motivo dell’esclusione, si discusso per diversi giorni: motivi caratteriali, poca brillantezza. A rivelare il vero motivo ci ha pensato il giornalista di Cronache di Napoli, Marcello Altamura: “Insigne è stato escluso dai convocati perché ha rifiutato la panchina contro il Genk”.

“L’avevo già scritto all’indomani della sfida in Belgio: nel momento in cui Ancelotti ha comunicato la scelta di non schierare il capitano per la seconda partita consecutiva, lui ha rifiutato e quindi è stato mandato in tribuna”.

Lorenzo Insigne, comunque, non sta vivendo un bel periodo sportivo con la maglia del Napoli. In questo inizio stagione, infatti, il bomber azzurro non è riuscito ad incidere come nelle passate stagioni. L’arrivo di un altro giocatore come Hirving Lozano, inoltre, l’ha messo un po’ in ombra. Il messicano, però, fino a questo momento, è stato sicuramente uno dei peggiori.