Europa League: Lazio qualificata, Napoli e Fiorentina eliminate

0

Periodo no per le italiane in Europa. Dopo la sconfitta della Roma contro il Real ed il pareggio con i tedeschi del Bayern per la Juventus in Champions, provocando così il cammino verso la qualificazione ai quarti, la “maledizione” colpisce anche le nostre rappresentanti in Europa League: tra le tre, l’unica a qualificarsi agli ottavi della seconda competizione europea è la Lazio. Non riesce la rimonta nè al Napoli nè alla Fiorentina che vengono eliminate. La prematura uscita dalle competizioni europee delle nostre squadre si fa risentire anche nel ranking UEFA dove la rimonta sull’Inghilterra per riottenere il quarto posto in Champions non riesce, subendo per questo motivo una brusca frenata nella corsa all’obiettivo della nostra Federazione calcistica che manca dalla stagione 2009-2010.

LAZIO-GALATASARAY 3-1 – L’unica squadra che sulla carta era meno additata ad arrivare in finale, è l’unica riuscita a qualificarsi. I biancocelesti superano con autorevolezza un Galatasaray timoroso nel primo tempo, disperato nel secondo e mai realmente pericoloso, se non al momento del gol di Oztekin al 62. Dopo un primo tempo noioso, la squadra allenata Pioli emerge nella ripresa: al 59′ arriva il gol di Parolo che incassa di testa su assist dal calcio d’angolo e due minuti più tardi, al 61′, Anderson firma il 2-0 con un tap-in vincente su ripartenza da manuale. Dopo un brivido che sembra rimettere tutto in discussione causa rete di Oztekin al 62′, al 73′ arriva la rete di Klose per il definitivo 3-1 e la Lazio qualificata.

NAPOLI-VILLARREAL 1-1 – Il Napoli esce dalla competizione per colpa dei propri limiti e della sfortuna. Alla squadra di Sarri non è bastato lo splendido gol di Hamsik al 15′ (botta al volo da fuori), che nonostante un primo tempo buono dove il Villarreal era allo sbando, i partenopei non sono riusciti a piazzare il match point per la qualificazione. Nel secondo tempo, complice anche la sfortuna, sono arrivati l’autopalo su cross di Mertens e poi il pareggio degli spagnoli al 59′ con Pina che insacca un tiro-cross stile gol di Zaza nella sfida persa contro la Juve, regalando così il passaggio del turno ai Gialli di Spagna.

TOTTENHAM-FIORENTINA 3-0 – Al White Hart Lane il verdetto è pesantissimo perchè – usando le parole di Paulo Sousa al termine della gara – “hanno vinto i più forti”. I viola tornano dall’Inghilterra surclassati non solo dal risultato di 3-0 stretto per gli stessi padroni di casa (che nel secondo tempo poteva diventare 4-0), ma anche dal punto di vista tecnico, con i Toscani mai in partita e con soli 3 tiri totali nello specchio della porta avversaria. Il gol dell’1-0 di Mason al 25′ e il raddoppio dell’ex Roma Lamela al 63′, sono frutto di errori della coppia centrale di difesa Rodriguez-Astori, mentre l’autogol del viola Rodriguez all’81’ è l’errore della serata. Viola umiliati a cui – come il Napoli – resta solo il campionato. Ci si attende una scossa già nello scontro diretto con i partenopei in programma lunedì 29.