Europeo Under17: Italia esordio con vittoria

0

Europeo Under17: parte alla grande l’Italia di Dal Canto che all’esordio batte la Serbia e lunedì in caso di vittoria con l’Olanda si ipoteca la qualificazione al prossimo turno

Inizia con una bella vittoria l’Europeo, in programma in Azerbaigian,  della Nazionale Under del CT Dal Canto. Partita subito in discesa per gli azzurri, inseriti nel Gruppo D, che dopo nove minuti passano in vantaggio: Tripaldelli da sinistra crossa in area dove Kean di testa

Europeo: bene l'Italia all'esordio
Europeo: bene l’Italia all’esordio

imbecca verso Scamacca che a sua volta, di testa, manda la palla sotto la traversa. La Serbia subito reagisce e un minuto dopo colpisce un palo con Jovanović.  È l’Italia a far la partita e alla mezz’ora gli azzurrini trovano il 2-0: Scamacca ruba palla a centrocampo e in semirovesciata libera il centravanti juventino che, inesorabile, piazza a fil di palo la rete del raddoppio. Sul finire del primo tempo, ricordiamo che qui i tempi sono da 40’, la Serbia potrebbe tornare in partita con Jovanović, ma il numero uno azzurro Pizzarri libera. Si va negli spogliatoi con gli azzurri avanti di due reti. Nella ripresa l musica non cambia con gli azzurri che gestiscono il vantaggio, mentre gli avversasi si fanno vedere con il solito Jovanović, che non incide più di tanto. La Serbia rientra in partita solo a tre minuti dal termine (77’) con  Maksimović. Quest’ultimo ne approfitta di un errore difensivo per battere Pizzarri.

“In una fase finale europea vincere la prima è sempre importante. Ma – sottolinea Alessandro Dal Canto, dichiarazioni rilasciate sul sito della FIGC,  – davanti a noi abbiamo altri due match difficili, con Olanda e Spagna, prima di passare il turno. Oggi i ragazzi sono stati bravi: magari qualche palpitazione in meno, a fine gara, avrebbe fatto bene alle mie coronarie. Devono imparare che a questo livello la concentrazione non può mai venire meno, filo all’ultimo secondo”.

L’Italia conquista tre punti importanti in vista della gara di Lunedì  alle 14.00 (diretta Eurosport 2) dove gli uomini di Dal Canto affronteranno l’Olanda. Gli orange, anche loro in campo oggi, sono stati sconfitti 2-0 dalla Spagna che si è imposta con le reti, una per tempo, di Mboula e Ruiz.

 

LE ALTRE GARE DELL’EUROPEO – Nelle altre gare d’esordio dove sono scese in campo le squadre del Girone A e del Girone B hanno portato a casa i tre punti: il Portogallo, il Belgio e l’Austria, mentre per la Germania è solo pari con l’Ucraina., invece nelle altre gare di oggi la Svezia batte l’Inghilterra e la Francia pareggia con la Danimarca. Diamo uno squadro.

Nel Girone A l’Austria batte 2-0 la Bosnia ed Erzegovina grazie alla doppietta di Baumgartner. Vittoria anche per il Portogallo che rifila una manita ai padroni di casa; a segno  José Gomes doppietta, autorete Asadov, Miguel Luis e Gedson Fernandes.

Inizia con un pari l’Europeo per la Germania, Girone B, che impatta 2-2 con l’Ucraina che passa in vantaggio con Yanakov, i tedeschi trovano il pari poco dopo con Y.Otto. Nella ripresa sono ancora gli ucraini a portasi in vantaggio con Buletss, ma a sei dalla fine la Germania trova il 2-2 con Schreck. Il Girone B si chiude con la vittoria del Belgio sulla Scozia grazie alle reti di Corryn e Openda.

Nel Girone C, che si è giocato oggi, la Francia impatta 0-0 con la Danimarca, mentre l’Inghilterra viene sconfitta dalla Svezia per 2-1. Gli svedesi portano a casa i tre punti grazie alla doppietta di Asoro, mentre per gli inglesi non basta la rete di Nelson.

Per le classifiche clicca qui.

PROSSIME GARE  – Domani si giocheranno le gare del Gruppo A e del Gruppo B. Alle 12.00 tocca ad Ucraina e Austria, con quest’ultima che può staccare il pass per  il turno successivo. Alle 13.30 scende in campo il Gruppo A con Portogallo-Scozia, gara che vale il primato del girone e l’eventuale qualificazione al prossimo turno. Alle 17.00 giocheranno in contemporanea Azerbaigian – Belgio e Germania – Bosnia ed Erzegovina.

 

Italia-Serbia 2-1
Scamacca 8’, Kean 32’, Maksimovic 77’

Italia (4-1-3-2). Plizzari, Bellanova, Bianchi (C) , Bastoni, Tripaldelli, Marcucci (Setola 68’), Gabbia, Militari, Frattesi, Kean (Pinamonti 58’), Scamacca (Olivieri 68’). A disp. Meli, Pellegrini, Mallamo, Caligara. All. Dal Canto.

Serbia (4-4-2). Popovic, Devetak (Terzic 41’), Ilic M. (Veselinovic 56’), Bosnjak (C), Nikolic V (Maksimovic 72’), Jovanovic, Joveljic, Djerlek, Ilic S., disp. Petrovic. A disp. Cupic, Nikolic M., Nikolic L. All. Stolica

Arbitro. Mitja Zganec (SVN); Assistenti, Edward Spiteri (MLT) e Emmet Dynan; Quarto Uomo, Alain Durieux

Spettatori. 300
Ammoniti. Kean (21’), Joveljic (80’)