martedì, Marzo 5, 2024
Home Blog

Ex Napoli, Donadoni: “Zielinski ricorda Hamsik ma segna di meno”

Roberto Donadoni, ex tecnico del Napoli, è stato intervistato nelle ultime ore in esclusiva dalla redazione della Gazzetta dello Sport. Un estratto molto interessante delle dichiarazioni è sicuramente la parentesi che riguarda Piotr Zielinski.

Dal tecnico italiano infatti il calciatore polacco viene paragonato a Marek Hamsik, storico capitano del Napoli, ora in forza al Trabzonspor in Turchia. Ovviamente, come si può leggere dall’estratto, Donadoni evidenzia le nette differenze che sussistono tra i due giocatori. Ecco quanto dichiarato a riguardo.

Zielinski è il centrocampista più completo, perché interpreta bene entrambe le fasi. Per certi versi mi ricorda Hamsik. Magari è meno finalizzatore rispetto allo slovacco ma più dentro nel gioco della squadra, cui offre qualità e imprevedibilità. Molto bravo nel fraseggio stretto. Perché quando fai tanto possesso è logico che gli avversari si posizionino e restringano gli spazi”.

“Lì il polacco è il più abile di tutti con le sue finte di corpo e il suo palleggio rapido e di qualità con entrambi i piedi. Sa vedere giocate che altri manco riescono a pensare ed ha pure un ottimo dribbling secco. In più lo vedo migliorato anche nell’aggressione in pressing alto. Perché quando capisci che rubando palla nella trequarti avversaria tutto diventa più semplice, ci prendi gusto”.

Un grande elogio dunque al trequartista del Napoli, da parte di uno che l’ambiente Napoli lo conosce bene. Roberto Donadoni è stato tecnico del club partenopeo a cavallo di due stagioni: nella stagione 2008-2009 subentra a Reja, la stagione successiva viene invece esonerato dopo 7 gare per far posto a Walter Mazzarri.