sabato, Luglio 13, 2024
HomeSportCalcioFabio Pisacane, campione di vita: esordio e lacrime di gioia

Fabio Pisacane, campione di vita: esordio e lacrime di gioia

Il calcio sa regalare ancora emozioni e lo dimostra con storie come quella di Fabio Pisicane. Il difensore napoletano del Cagliari ieri ha realizzato il sogno della sua vita: giocare in serie A.

Fabio Pisacane nasce a Napoli il 28 gennaio del 1986. Ha iniziato la sua carriera calcistica nel Genoa ma solo ieri, all’età di 30 anni, ha debuttato in serie A. Il difensore cagliaritano cresciuto nei quartieri spagnoli nel post gara non è riuscito a contenere la commozione, ha infatti dovuto concludere la sua intervista con le lacrime agli occhi: “Non ce la faccio”. E così è andato via.

Non tutti conoscono la storia del calciatore napoletano quando giocava nel Lumezzane. Solo qualche anno fa infatti, durante la stagione 2010-2011, il direttore sportivo del Ravenna Calcio, Giorgio Buffone, offre a Fabio Pisacane 50.000 euro per far vincere il Ravenna. Il ragazzo all’epoca guadagnava 100 mila euro annui ma nonostante ciò ebbe la forza di dire “no” e denunciare l’offerta ricevuta. Buffone venne così arrestato, inibito per cinque anni e precluso alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC.

Inizialmente il gesto di Fabio passò in secondo piano poi, il 20 gennaio 2012, il comune di Terni assegna al ragazzo il premio “Thyrus d’oro” come riconoscimento alla sua lealtà sportiva. Nonostante egli abbia dichiarato di non sentirsi un eroe, nell’aprile 2012, al raduno della Nazionale, la FIFA, per mano del presidente Joseph Blatter, gli ha conferito la nomina di ambasciatore del Calcio pulito.

All’inizio della sua carriera calcistica Fabio si trovò ad affrontare anche seri problema personali, una mattina si svegliò completamento paralizzato, andò in coma e gli fu diagnosticata la sindrome di Guillain-Barré. Fortunatamente guarì.

Per Fabio Pisacane ieri quindi si è avverato un sogno, dopo tante stagione tra serie B e Lega Pro ha giocato la sua prima partita in serie A. Ricorderà a lungo il match contro l’Atalanta e quegli 80’ che lo hanno reso felice. Il suo Cagliari ha battuto i bergamaschi per 3-0. Pisacane ha commesso il fallo che ha portato Paloschi sul dischetto, fallo che per le immagini è avvenuto fuori area, il rigore è stato poi intuito da Rafael.

Esordio vincente quello di Fabio. Nelle sue lacrime i valori di uno sport che sa regalare ancora emozioni, un traguardo raggiunto dopo tanti sacrifici. Non ci resta quindi che augurargli buona fortuna per il futuro: in bocca al lupo campione!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME