Fake News Festival, grande successo a Udine per la prima manifestazione dedicata alle “bufale” giornalistiche

0
Massimo Poliodoro al Fake News Festival

Si è conclusa con successo a Udine la prima edizione del Fake News Festival, manifestazione dedicata al tema della manipolazione nel campo dell’informazione che si è svolta da giovedì 3 a domenica 6 maggio.

L’evento, organizzato da un gruppo di giovani giuristi di Elsa Udine, si è articolato in un ricco calendario di incontri, dibattiti e workshop che si sono svolti in varie location della città friulana e che hanno visto avvicendarsi una cinquantina di esperti locali e nazionali per il primo festival in Italia dedicato alle fake news.

Tra gli ospiti che hanno preso parte all’iniziativa, l’ex ministro all’integrazione Cécile Kyenge; i giornalisti Andrew Spannaus, Stefano Mentana e Andrea Romoli; il divulgatore scientifico di Superquark, Massimo Polidoro; il giornalista Claudio Locatelli; Masterchef Federico Francesco Ferrero; l’irriverente redazione del sito di fake news Lercio; il direttore del Messaggero Veneto Omar Monestier; la fondatrice della Associazione Factcheckers Gabriela Jacomella; l’autore delle Iene Max Andreeta; Francesco Cosatti da Sky Sport e i maestri delle “bufale” Ermes Maiolica e David Puente.

Cécile Kyenge al Fake News Festival
Cécile Kyenge al Fake News Festival

Fake news su immigrazione e Ong al centro dell’incontro con l’ex ministro Cécile Kyenge, già vittima in passato di attacchi verbali xenofobi. La Kyenge ha ribadito la necessità di una buona informazione nonché l’importanza di lavorare trasversalmente, partendo dall’educazione nelle scuole fino al ruolo dei partiti politici.

Irresistibile e attuale la satira del sito di fake news Lercio, con articoli che fanno la parodia di notizie vere o verosimili e che alcune volte hanno addirittura anticipato la realtà, come raccontato da Rosaria Greco e Davide Paolino al folto pubblico presente all’incontro.

"Lercio" al Fake News Festival
“Lercio” al Fake News Festival

Il festival si è chiuso con l’incontro dal titolo “Psicologia delle Bufale” a cui ha preso parte il divulgatore scientifico di Superquark, Massimo Polidoro, incentrato sulle possibili soluzioni scientifiche connesse ai meccanismi psicologici per i quali si è indotti a credere alle fake news online.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Udine e dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Udine.