domenica, Maggio 19, 2024
HomeCronacaFase 2, gli italiani rientrano al Sud, ma la situazione è sotto...

Fase 2, gli italiani rientrano al Sud, ma la situazione è sotto controllo: niente assalto a stazioni, bus e autostrade

Dai primi dati registrati stamani il rientro di coloro che erano rimasti al Nord non ha causato code e sovraffollamento

Gli italiani tornano a muoversi e a ripopolare le città. Da oggi nel nostro paese è finalmente cominciata la fase due, gran parte della popolazione è tornata a lavoro e anche chi è rimasto bloccato per quasi due mesi può finalmente tornare nelle regioni di residenza per riabbracciare gli affetti più cari.

NIENTE CAOS – I governatori delle regioni del Sud temevano un nuovo esodo, ma, stando a quanto riporta Repubblica, la situazione pare sotto controllo. I rientri ci saranno, lo confermano le numerose prenotazioni di biglietti di treni e aerei, ma al momento non si registrano affollamenti nelle stazioni, sui bus e code ai caselli autostradali.

MEZZI PUBBLICI – I controlli ai varchi sono stati rigorosi, prima di accedere ai mezzi di trasporto pubblici è stata misurata la temperatura, gli addetti hanno verificato che tutti disponessero di mascherine e guanti e che mantenessero la giusta distanza di sicurezza. I passeggeri nella maggior parte dei casi non hanno creato problemi. Del resto l’Italia vuole ripartire e per evitare un nuovo lockdown serve il senso di responsabilità di ogni cittadino.

GLI ITALIANI TORNANO A LAVORO – A limitare gli spostamenti ci ha pensato la graduale riapertura di numerose attività lavorative, soprattutto al Nord, dove si registra un sensibile aumento dei passeggeri in transito. Alcuni dei quali provenienti proprio dal Sud. Ripartono l’attività manifatturiera, il settore delle costruzioni, il commercio all’ingrosso in relazione ai settori nuovamente operativi, come quello tessile, della moda e dell’automotive.

RETE AUTOSTRADALE – Regolare anche la situazione autostrade, il numero di auto in viaggio è aumentato notevolmente ma non si registrano disagi. Il tratto dell’A1 che collega Lombardia ed Emilia Romagna, zone più colpite dall’emergenza, oggi torna ad essere popolato da automobili dopo giorni di totale isolamento.

Nicola Borretti
Nicola Borretti
Classe 1995. Giornalista pubblicista. Laureato in Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione. Collaboro con Dailynews24.it, mi occupo di cronaca, attualità e sport
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME