Finale Europa League: appuntamento con la storia

Emery e il Siviglia a caccia della tripletta storica, Klopp e il Liverpool per il dodicesimo trofeo continentale della storia.

0

Basilea- sede dove stasera andrà in scena la finale di Europa League tra il Liverpool allenato dal tedesco Jürgen Klopp (subentrato in ottobre a Brendan Rodgers) e il Siviglia allenato dallo spagnolo Unai Emery.

Per Emery si tratterebbe della terza affermazione consecutiva (record assoluto),per il Siviglia la quinta in totale (2006,2007,2014,2015) mentre per il Liverpool sarebbe il dodicesimo trofeo continentale della sua storia e per il Klopp il primo europeo. Quindi è uno scontro tra titani, una finale che non vede favorita ma è sopratutto la finale che da l’accesso diretto alla Champions League del prossimo anno, cosa non da poco dato che entrambe le squadre si sono piazzate lontane dal quarto posto in campionato.

Liverpool

Il Liverpool centra una finale dopo nove anni, e dopo un inizio nel gironi in sordina ha eliminato in sequenza l’Ausburg nei sedicesimi, il Manchester United negli ottavi, il Borussia Dortmund nei quarti e il Villarreal in semifinale.

Queste le parole di Klopp in conferenza: “Per noi è una magnifica opportunità – spiega il tedesco, nuovo cult del popolo Reds -. Non sento alcuna pressione e non sto a pensare alle finali perse. Ho troppi argenti, ma è pur sempre meglio che non avere medaglie. Posso promettere che daremo tutto per vincere, soprattutto per i nostri tifosi. Questa partita è sentitissima. Da due settimane a Liverpool non si parla d’altro. Sono sicuro che la squadra sia pronta per questa sfida. Come si prepara una gara come questa? Servono organizzazione, concentrazione, cura dei particolari e ridurre al minimo gli errori. Vincere questo trofeo è importante, e non solo perché ci garantirebbe l’accesso alla Champions, ma io non ho bisogno di una coppa per apprezzare la qualità del lavoro che abbiamo svolto in questi mesi”.

Siviglia

Il cammino del Siviglia è stato diverso, ha partecipato alla Champions League ( data la vittoria della scorsa stagione) in un girone di ferro con Juventus e Manchester City ed ha eliminato in sequenza il Molde hai sedicesimi, i padroni di casa del Basile agli ottavi, l’Athletic Bilbao ai quarti e lo Shakhtar Donetsk in semifinale.

Queste le parole di Emery in conferenza:  “Se il calcio ti offre un’opportunità, devi coglierla. E se questa chance è vincere per tre volte di fila un torneo, devi provarci, con tutte le tue forze. Le possibilità sono fifty fifty. Il Liverpool ha la storia ed è in grandi condizioni di forma. Noi abbiamo le motivazioni e siamo i campioni in carica. Abbiamo la possibilità di inserire la nostra squadra nei libri del calcio: basta e avanza per darci le giuste motivazioni. Il Liverpool rispecchia fedelmente le idee del suo allenatore: grande intensità, pressing alto. Se devo citare una filosofia simile in Spagna, mi viene in mente il Bilbao”.

Ultime dai campi

Nel Liverpool non dovrebbero esserci sorprese. Henderson dovrebbe partire dalla panchina, dove gli terrà compagnia Benteke, ma questa ormai non è più una notizia. Nel Siviglia l’argentino Banega (futuro interista) si muoverà dietro al francese Gameiro: sono i due uomini più temuti da Klopp.