Fiorella Mannoia, Perfetti sconosciuti è la canzone giusta per un David

0
mannoia fiorella

Nel momento in cui sono arrivate le candidature per i 60esimi David di Donatello sarà apparso sulle labbra di Fiorella Mannoia un sorriso enorme dato che ‘Perfetti sconosciuti’ è tra le canzoni scelte nella categoria “Miglior canzone originale”.

Le parole di questa canzone hanno accompagnato la promozione e l’uscita al cinema dell’omonimo film diretto da Paolo Genovese che ha sbancato i botteghini e ci si augura che la critica sia generosa verso un regista e un cast (Valerio Mastandrea, Anna Foglietta, Kasia Smutniak, Edoardo Leo, Marco Giallini, Giuseppe Battiston e Alba Rohrwacher ). Attorno a questa pellicola, che ha colpito il maestro De Niro, è nato un grande ineresse che di conseguenza ha scaturito un acceso dibattito tra moralisti e realisti. Fatto sta che i segreti sempre custoditi sono, oggigiorno, a rischio perchè è tutto accessibile attraverso queste “scatole nere” della nostra vita, ovvero gli smartphone. È stata questa la chiave vincente che ha coinvolto il pubblico e l’ha fatto ragionare sulla difficoltà comunicativa che pervade le relazioni interpersonali. perfetti-sconosciuti

In questo progetto, quindi, si è trovata coinvolta Fiorella Mannoia che è una delle interpreti e cantautrici migliori che abbiamo, da sempre sensibile alla “vita vera” composta da sentimenti puri e complessi. E questi devono saper essere sviscerati attraverso parole non banali:

“Hai mai pensato a quanti inganni, alle ferite in superficie e a tutte quelle notti insonni. Quando i silenzi si mettevano tra noi e ognuno andava per i fatti suoi come PERFETTI SCONOSCIUTI!”.

fiorella mannoia