Fiorentina, c’è Mazzarri per il dopo Sousa

0

Quest’anno la Fiorentina si è resa protagonista di una splendida stagione, sopratutto nella prima parte del campionato quando la squadra di Paulo Sousa era riuscita a raggiungere, seppur per poco, la vetta della classifica. In questi ultimi mesi sembra che qualcosa si sia inceppato nel giocattolo viola. I toscani non riescono a vincere più, l’attacco non segna, e soprattutto sono stati persi troppi punti con squadra di medio-bassa classifica. Il presidente Della Valle è molto scontento di questa situazione e ,se le cose non dovessero andare meglio, potrebbe pensare a un clamoroso cambio in panchina per la stagione. Una soluzione inaspettata ed esagerata dato che Sousa, alla sua prima stagione al Franchi, è riuscito a fare bene almeno quanto Montella  e inoltre è riuscito a rivitalizzare giocatori sul piede di partenza come Josip Ilicic.

VECCHIO RICORDO- La viola comincia quindi a guardarsi intorno per la prossima stagione e secondo a quanto riportato dal Corriere dello Sport, il nome più gettonato sarebbe quello di Walter Mazzarri, ex tecnico di Inter, Napoli e Sampdoria che è fuori attività dal Novembre del 2014, quando fu esonerato dai neroazzurri che scelsero Roberto Mancini. Secondo alcune indiscrezione, al tecnico toscano sarebbero stati offerto un contratto da 3 milioni di euro all’anno ma su di lei è forte anche l’interesse del Galatasaray e della Lazio, la quale voleva nominarlo già per il finale di stagione, optando poi per Simone Inzaghi. Della Valle sembra aver scelto l’uomo scelto per far fare il definitivo salto di qualità ad una squadra già fortissima, ma che non è mai riuscita ad esprimersi sempre al meglio. Mazzarri è un tecnico capace di dare nuovi stimoli alla squadra e a trasmettere la sua immensa voglia di riscatto, dopo le delusioni patite nei precedenti periodi in Serie A.

Il tecnico però ha tanti estimatori e la Fiorentina deve comunque considerare delle potenziali alternative.