Firenze sogna, ma poi deve svegliarsi: Basilea-Fiorentina 2-2, qualificazione rimandata

0
C’erano vicini, l’avevano accarezzata, coccolata, abbracciata, la qualificazione ai sedicesimi. Per uno sfortunato volere del destino però, a qualificarsi è stato il Basilea, e il popolo viola dovrà attendere l’ultima partita prima di festeggiare. Basterà un punto contro il Belenenses giovedì 10 Dicembre, in casa.
LA PARTITA comincia con la viola all’attacco, viola che schiera la miglior formazione possibile per fronteggiare un Basilea da sempre ostico al St.Jakob-Park. Tre minuti e i gigliati recriminano per un calcio di rigore: Ilicic irrompe in area e il difensore degli svizzeri Elneny gli ruba la palla..con un braccio. Il fischietto slovacco Kruzliak incredibilmente non vede e quindi non concede il penalty, scatenando le ire (giuste) dei tifosi toscani. Ma la festa per il gol è solo rimandata: è il 23′ minuto e Kalinic appoggia a Borja Valero, lo spagnolo suggerisce con astuzia per Bernardeschi, il quale con freddezza buca il portiere avversario insicuro nell’uscita. Pochi secondi e a Roncaglia sale l’embolo e colpisce con una gomitata l’attaccante Embolo (scusate il gioco di parole, ndr). Rosso diretto e Fiorentina in dieci uomini per tutto il resto del match. Paulo Sousa corre ai ripari facendo tutte le modifiche del caso sia alla formazione che allo schieramento in campo, e sulle prime le manovre del tecnico portoghese si fanno valere. Il Basilea infatti, forte della superiorità numerica attacca, ma la Fiorentina è abile nel contropiede, e di nuovo con Bernardeschi (su assist di Kalinic) gonfia la rete, portandosi sul 2-0. D’altro canto, il forcing degli svizzeri è duro e costante, e al 40′ minuto i padroni di casa dimezzano lo svantaggio con Suchy (azione viziata da un fuorigioco iniziale di Embolo non colto dal guardialinee). Il secondo tempo è meno scoppiettante del primo, ma al 74′ minuto il Basilea riesce a pareggiare: su situazione di calcio d’angolo, Elneny libera il destro e segna il gol della rimonta. La partita poi non offre più emozioni. Basilea-Fiorentina è 2-2
TABELLINO
MARCATORI — Bernardeschi (F) al 23′ p.t.; Bernardeschi (F) al 36′ p.t; Suchy (B) al 40′ p.t.; Elneny (B) al 29′ s.t.
BASILEA (4-3-3) — Vailati; Xhaka, Lang, Suchy, Safari; Elneny, Zuffi, Bjarnason (dal 43′ s.t. Kuzmanovic); Boetius (dal 16′ s.t. Callà), Janko, Embolo. (Salvi, Samuel, Traore, Delgado, Ajeti). All. Fischer
FIORENTINA (4-4-1-1) — Sepe; Roncaglia, G.Rodríguez, Astori, Alonso; Bernardeschi (dal 40′ s.t. Babacar), Vecino, B.Valero, Iličić (dal 33′ p.t. Tomovic); Badelj (dal 40′ s.t. Gilberto); Kalinić. (Tatarusanu, Pasqual, Verdu, Rossi). All. Sousa
ARBITRO — Ivan Kruzliak (Slovacchia)
NOTEAmmoniti: Safari (B) al 22′ p.t. per gioco pericoloso, Bjarnasson (B) al 26′ p.t. per proteste, Rodriguez (F) al 46′ p.t. per comportamento scorretto, Janko (B) al 46′ p.t. per comportamento scorretto, Badelj (F) al 48′ p.t. per gioco pericoloso, Suchy (B) al 20′ s.t. per gioco scorretto, Zuffi (B) al 32′ s.t. per gioco scorretto
Espulsi: Roncaglia (F) al 26′ p.t.