Foggia, arrestati esponenti di clan mafiosi

Oltre duecento uomini tra Polizia e Carabinieri impegnati in questa operazione.

0

La mafia foggiana ha subíto un duro colpo da parte di Polizia di Stato e Carabinieri. Più di duecento uomini impegnati in questa faticosa operazione che si è conclusa con molti arresti. Gli esponenti coinvolti fanno parte del gruppo Moretti-Pellegrino-Lanza e Sinesi-Francavilla.

Le accuse sono diverse, a partire dall’associazione di stampo mafioso, estorsione e detenzione illegale di armi fino al tentato omicidio.

Il procuratore nazionale Antimafia, Cafiero De Raho, ha dichiarato in conferenza stampa: “Oggi le mafie non lavorano più da sole ma con altre mafie. Nel settore del traffico di droga fanno acquisti pro-quota e co-gestiscono gli affari. La mafia foggiana replica il modello ‘Ndranghetista basato sul legame strettissimo per il vincolo di sangue, affiliazioni, gerarchie e cassa comune. Ai pochi coraggiosi imprenditori che hanno denunciato va tutto il nostro appoggio e la nostra vicinanza”.