FORMULA 1, GRAN PREMIO DI MONTECARLO: DANIEL RICCIARDO SI TRAVESTE DA PRINCIPE

0
Fonte: Instagram

Con un po’ di difficoltà, però l’australiano della Red Bull Daniel Ricciardo riesce a portarsi a casa, dopo la conquista della Pole Position di ieri, la conquista del Gran Premio di Monaco piazzandosi davanti al tedesco Sebastian Vettel (2° posizione) e al campione del Mondo in carica Lewis Hamilton (3° posizione). Quindi dopo il Gran Premio di Cina, Daniel Ricciardo ritorna a salire sul gradino più alto del podio per festeggiare quella che sicuramente si può definire una delle gare più sofferte della sua carriera.

Con la vittoria di oggi il secondo pilota della scuderia austriaca si riprende meritatamente quella vittoria che invece gli era stata negata due anni fa (2016) a causa di un errore fatto dai meccanici durante il pit-stop che gli era costata appunto la conquista del principato. Daniel è stato bravo a mantenere e gestire benissimo quel piccolo “problema” accusato sulla sua monoposto numero 3 all’inizio del 30° giro. Ma poi è riuscito a vincere “sorpassando” nella classifica generale i due finlandesi di Mercedes e Ferrari piazzandosi in 3° posizione a -24 dal tedesco del cavallino rampante.

A proposito dei due finlandesi, il primo (Valtteri) ha concluso il Gp. Di Montecarlo terminando in 5° posizione dietro proprio Kimi Raikkonen (4° posizione).  Dopo Bahrain, altro ottimo piazzamento per Pierre Gasly: il francese della Toro Rosso conclude la gara monegasca piazzandosi in 7° posizione, davanti al connazionale Esteban Ocon (Force India) e al tedesco della Renault Nico Hulkenberg (8° posizione). Grandissima gara in rimonta invece per l’olandese Max Verstappen: “l’olandese volante” termina la sua gara piazzandosi in 9° posizione e conquistando qualche punticino per la sua classifica generale dopo essere partito ultimo a causa di un erroraccio commesso ieri durante le prove libere.

Week end sfortunato invece per il padrone di casa Charles Leclerc che nella 6° tappa del campionato di Formula 1 non riesce a conquistare neanche un punto perché ha dovuto abbandonare la gara prima della fine a causa di un problema ai freni che gli è costato un botto (senza conseguenze gravi) con la monoposto del neozelandese Brendon Hartley. Stesso destino anche se diverso per il due volte campione del Mondo Fernando Alonso il quale ha abbandonato il GP a causa di una rottura alla power unit. Questo è stato il primo ritiro stagionale per la McLaren-Renault.

Archiviato anche il Gran Premio di Monaco, ora l’attenzione si sposta in Canada (Montreal) tra due settimane dove appena un anno fa l’inglese Hamilton conquistò la Pole che gli consentì di raggiungere il leggendario pilota brasiliano scomparso Ayrton Senna più di vent’anni fa. Ma quest’anno però non è scontata una vittoria Mercedes in terra canadese visto che la Ferrari si è dimostrata più di una volta molto competitiva rispetto agli anni precedenti. Quindi dobbiamo aspettare ancora due settimane prima di scoprire chi, tra Ferrari e Mercedes, vincerà sul tracciato di Montreal prestando però attenzione ai due piloti della Red Bull.