Forte scossa di terremoto a Taiwan, crollano numerosi edifici, centinaia di persone intrappolate

0

Il sisma di magnitudo 6.4 della scala Richter si è verificato intorno alle 4 ora locale, le 21 in Italia: numerosi gli edifici che sono crollati a Tainan devastando la città vicina all’epicentro. Il bilancio è di 11 morti, tra cui anche una neonata, e almeno 400 feriti. La scossa principale è durata 40 secondi, erano le 3.57. “Non finiva più, si muoveva tutto, non riuscivo nemmeno a camminare” ha raccontato alla Bbc un testimone.

I danni più gravi hanno interessato una zona del centro, dove un grande isolato con una decina di palazzoni è stato raso al suolo. Grandi edifici di cemento piegati, altri caduti su un fianco, uno era di uffici e quindi vuoto nella notte, ma altri 8 tra i grandi palazzi crollati erano residenziali e in uno di questi, una torre di 17 piani con 92 appartamenti, dove abitavano almeno 300 persone, di queste, molte mancano all’appello. Crollata anche un’altra torre di 16 piani poco distante. I soccorritori stanno ancora lavorando per tirare fuori dalle macerie altre persone.

 

Soccorritori al lavoro per estrarre i superstiti da un palazzo crollato
Soccorritori al lavoro per estrarre i superstiti da un palazzo crollato

Le tv locali in queste ore mostrano immagini di persone sopravvissute portate in braccio avvolte in coperte alla luce dell’alba, vengono ripetute le immagini delle palazzine crollate, che sembrano ormai scheletri giganteschi. I soccorritori si calano negli interstizi del cemento alla ricerca di persone intrappolate. Ma c’è anche almeno un altro edificio colpito e la Central News Agency parla di almeno 34 persone estratte vive da un altro palazzo residenziale di Wei Guan dove vivevano almeno 150 famiglie. La cosa certa, è che non si sa quante persone ci fossero nelle abitazioni distrutte, perché domani si celebra il Capodanno cinese e per l’occasione le famiglie si riuniscono per festeggiarlo, ricevendo spesso parenti che vivono lontano.